Sport di Luca Ventrice |

Ultima modifica: 18 Gennaio 2020 15:21

Gigante di Sestriere, Federica Brignone domina la prima manche

Aosta - Nella gara di Coppa del Mondo in Piemonte l'atleta valdostana chiude la prima manche con 1’10”28, a 17 centesimi di vantaggio su Petra Vlhová e 36 sulla tedesca Viktoria Rebensburg. La seconda manche alle 14.05.

Federica Brignone foto Gio Auletta PentaphotoFederica Brignone foto Gio Auletta Pentaphoto

“È una pista durissima, sembra di essere su una pedana vibrante. L’unico modo per fare un bel risultato è andare a tutta”.

L’aveva detto prima della gara di gigante di Coppa del mondo di sci alpino femminile, che torna sulla pista storica di Sestriere dopo quattro anni di assenza, Federica Brignone.

E, semplicemente, la carabinieri di La Salle l’ha fatto.

Scesa con il pettorale rosso di leader della specialità Brignone si lancia in pista a denti stretti, passando in fretta – già dal primo intertempo – oltre l’“ostacolo” Petra Vlhová scesa appena prima di lei.

La “pedana vibrante” – la tracciatura è stata fatta proprio dall’allenatore di Vlhová – non mette praticamente mai in crisi Brignone che dal primo rilievo fino al traguardo, sebbene perda qualcosa sul finale di una gara lunga e faticosa, mantiene la prima posizione e chiude la prima manche con 1’10”28, a 17 centesimi di vantaggio proprio sulla slovacca e 36 centesimi dalla tedesca Viktoria Rebensburg, dando l’impressione di avere sempre il completo controllo della gara.

Brignone che ai microfoni Rai ha spiegato: “Sono molto soddisfatta, c’è tanta gente che ci aspetta e stiamo facendo bene. Ero abbastanza tesa ma mi sono concentrata sul da farsi. La pista è bellissima, difficile, tosta. Ho provato solo a sciare e ad attaccare fino all’ultima porta”.

La seconda manche andrà in onda in diretta tv alle 14.05 su Rai 2 e Eurosprt.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>