Giro d’Italia: a Cogne vince l’abruzzese Giulio Ciccone

A circa 18 km e mezzo dall’arrivo il campione abruzzese, numero 201, ha spiccato l’attacco decisivo ed è arrivato a Cogne in solitaria.
GIRO ITALIA PH Roberto Roux
Sport

Arrivato in solitaria, acclamato dal pubblico, Giulio Ciccone della Trek-Segafredo è il vincitore della quindicesima tappa del Giro d’Italia, partita in tarda mattinata da Rivarolo Canavese e arrivata a Cogne per complessivi 178 Km.

A circa 18 km e mezzo dall’arrivo il campione abruzzese, numero 201, ha spiccato l’attacco decisivo allontanando l’inglese Hugh Carthy con cui aveva corso affiancato per una parte della dura salita verso il paese del Gran Paradiso.

Dopo un primo attacco non andato in porto, Ciccone ha approfittato del momento di evidente difficoltà del corridore inglese ed è andato in fuga, con una prestazione eccellente in cui non ha mai smesso di spingere sui pedali  facendo il vuoto dietro di sé, sostenuto anche dal tifo del pubblico, numeroso, presente sulla strada.

Alla fine il suo vantaggio sul secondo, il colombiano Santiago Buitrago Sanchez, che ha fatto una buonissima prova è di 1 minuto e 31 secondi. Terzo Antonio Pedrero Lopez a 2 minuti a 19. L’inglese Carthy è arrivato quarto a 3 e 9 secondi.

il Gruppo maglia rosa con Richard Carapaz della Ineos Grenadiers è arrivato a 7’48”

Giulio Ciccone precedentemente aveva vinto altre tre corse in carriera arrivando al traguardo in solitaria: la tappa di Sestola al Giro d’Italia 2016, la sesta tappa del Tour of Utah 2017 e il Trofeo Laigueglia 2020.

LE FOTO DELL’ARRIVO 

CLASSIFICA GENERALE

La classifica generale rimane pressoché immutata.

  1. CARAPAZ Richard INEOS Grenadiers 63:06:57
  2. HINDLEY Jai BORA – hansgrohe 0:09
  3.  ALMEIDA João UAE Team Emirates 0:32
Giulio Ciccone

GRAN PREMIO DELLA MONTAGNA

Per quanto riguarda il GPM, il primo di Pila è andato a Koen Bouwman che si aggiudica i 40 punti. Il secondo (Verrogne) e il terzo (Pila) sono andati a Giulio Ciccone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati