Il derby parla “orange”, vince il PDHA 2-0

Incontro equilibrato, ma la squadra del presidente Calliera è più concreta e vince meritatamente con i gol di Scala e Amato.
L'esultanza del PDHA
Sport

C’era molta attesa per il derby di Eccellenza tra l’Aygreville ed il Pont Donnaz Hône Arnad, ed il pienone  al Comunale di Gressan lo testimoniava. Le due squadre arrivavano da un ottimo periodo di forma, con i rossoneri alla ricerca di punti per la zona playoff e gli orange desiderosi di mantenere la seconda posizione e magari rosicchiare terreno alla capolista Verbania.

L’incontro è molto equilibrato, anche se in buona parte caratterizzato da fasi di gioco frammentate e da diverse imprecisioni da entrambi i lati. La partita inizia ad accendersi all’8’, quando un intervento mancato di Pomat su corner ospite scatena un parapiglia in area di rigore, risolto poi dalla difesa. La prima occasione è al 17’ con Varvelli, che di petto stoppa e calcia al volo da fuori area, impegnando Pomat che devia in angolo. È il preludio al gol, arrivato due minuti dopo: la difesa dell’Aygreville si fa trovare impreparata sul lancio di Jeantet, il pallone arriva a Scala che, da solo in area, non può sbagliare. La squadra di Rizzo prova a scuotersi, ma non sempre la manovra è fluida e raramente si arriva ad attaccare. Al 31’ succede di tutto: Gini, uno dei tanti ex, si supera sulla punizione dal limite di Furfori, ma non può nulla sulla ribattuta di Monteleone. Può tutto, invece, il guardalinee, che annulla il gol per fuorigioco. Sull’immediato ribaltamento di fronte stavolta è Pomat ad essere decisivo, murando in uscita Varvelli. Prima del riposo è ancora il PDHA ad avere una buona occasione, ma Jeantet si allarga troppo ed è costretto a passare il pallone al centro, favorendo la chiusura di Marchesano.

Nel secondo tempo l’Aygreville si fa intimidire dagli avversari, concreti e bravi ad aggredire e costringere all’errore i padroni di casa. Questi si fanno notare per un’azione spettacolare al 18’, con due colpi di tacco volanti di Cunéaz e Turato che fanno giungere il pallone a Furfori, ma il centrocampista, oggi un po’ in ombra, preferisce il dribbling al tiro e perde il giusto tempo. Bella giocata anche per Marangone, che scavalca un difensore e poi tenta il pallonetto di testa, ma la palla finisce alta. Magistrale, invece, la punizione di Andrea Amato, specialista assoluto, che al 31’ toglie la ragnatela dall’incrocio dei pali e regala ai suoi la rete del 2-0. Il derby ha preso ormai la strada della Bassa Valle, e l’Aygreville alza bandiera bianca salvo nell’occasione di Turato, che salta Gini con la suola ma si porta il pallone fuori.

La pennellata di Amato per il 2-0
La pennellata di Amato per il 2-0

Il derby ha messo in luce soprattutto le personalità delle due squadre: maturi e leader gli orange, poco incisive le Aquile. Domenica prossima a Hône salirà il Lucento, squadra nelle retrovie, mentre l’Aygreville renderà visita alla Romentinese e Cerano e dovrà guardarsi dal possibile sorpasso in classifica dei piemontesi.

Formazioni:
AYGREVILLE: Pomat A., Marchesano, Gentili, Furfori, Bonomo Garcia, Rega, Glarey (19’ Monteleone), Pramotton, Su Sbenso (68’ Mazzocchi), Turato, Risso (39’ Cunéaz). A disposizione: Cerbelli, Mongino M., Vizzardelli, Todaro, Pomat F., Girotti. All Risso.

PDHA: Gini, Sassi, Affinito (55’Marangone), Borettaz (81’Cusano), Piscopo, Prola, Gai, Scala, Varvelli (88’ Pelliccioni), Amato, Jeantet (66’ Favre). A disposizione: Thomain, Bresciani, Cena. All Cusano.

Classifica: Verbania 50 punti; Accademia Borgomanero, Pont Donnaz Hône Arnad  44 punti; Pro Eureka 35 punti; Vanchiglia 32 punti; Aygreville, Alicese 31 punti; Baveno, Romentinese e Cerano 29 punti; La Biellese 28 punti; BorgoVercelli 27 punti; L.G. Trino 22 punti; Lucento 18 punti; Arona 15 punti; La Pianese 14 punti Orizzonti United 12 punti

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Sport
Sport