Iniziata la vendita dei pettorali solidali e ambientali di Tor des Géants e Tot Dret

Sono disponibili fino al 30 giugno sul sito www.100X100trail.com i pettorali solidali, il cui ricavato verrà devoluto a LND Famiglie Italiane ONLUS, mentre i pettorali ambientali finanzieranno il progetto ecoloTOR, in collaborazione con la Cooperativa Erica.
EcoloTor - foto Giacomo Buzio
Sport

Resterà aperta fino alle 18 del 30 giugno o fino a esaurimento scorte sul sito www.100x100trail.com la vendita dei pettorali solidali e ambientali di Tor des Géants e Tot Dret. Nel dettaglio, sono disponibili 20 pettorali solidali per il TOR330 – Tor des Géants, 20 pettorali solidali per il TOR130 – Tot Dret e 10 pettorali ambientali per il TOR330 – Tor des Géants.

Il ricavato dei pettorali solidali andrà in favore di LND Famiglie Italiane Onlus.

Grazie ai pettorali solidali è possibile contribuire per supportare ogni anno cause diverse, tutte considerevoli di attenzione in quanto agiscono per la collettività e per il raggiungimento di obiettivi importanti. Negli anni, grazie ai pettorali solidali, VDA Trailers ha sostenuto diversi progetti umanitari: nel 2020 è stata finanziata la ricerca per il vaccino anti COVID-19, mentre per l’edizione 2021 il ricavato andrà devoluto alle attività e ai progetti di LND Famiglie Italiane Onlus.

L’associazione, guidata da Paola Mazzuchi e attiva dal 2011è impegnata nella lotta contro la sindrome di Lesch-Nyhan, una rara forma di malattia metabolica e genetica che colpisce i bambini impedendo loro di agire, camminare e muoversi liberamente. LND svolge anche un ruolo fondamentale nel sensibilizzare enti e strutture private e pubbliche al fine di promuovere la reale integrazione di questi ragazzi nella società.

Attraverso il ricavato dei pettorali solidali VDA Trailers supporterà l’associazione LND nel realizzare una serie di azioni e attività quotidiane che la pandemia ha reso più difficoltose per le famiglie, se non addirittura in alcuni casi interrotte per lunghi mesi. Si potranno così potenziare le visite domiciliari e aumentare il tempo di ascolto e di supporto psicologico a distanza dei gruppi integrati di genitori, insegnanti e riabilitatori attraverso una piattaforma online. I fondi raccolti permetteranno anche di estendere collaborazioni con altre associazioni per costruire iniziative di animazione, laboratori ludici e didattici.

Alessandra Nicoletti commenta così la scelta di supportare LND: “Le vite di tutti noi in questo ultimo anno di pandemia sono state stravolte, siamo alle prese con un nemico invisibile i cui attacchi, però, hanno avuto conseguenze visibili, tangibili e dolorose. Le famiglie che lottano da sempre contro la sindrome di Lesch-Nyhan in questo ultimo anno hanno affrontato ancora più difficoltà e sono pertanto un esempio di vita, di umanità e di coraggio per tutti noi. Per questo abbiamo deciso di aiutare concretamente l’associazione LND tramite la vendita dei pettorali solidali”.

I pettorali ambientali finanzieranno il progetto ecoloTOR, in collaborazione con la Cooperativa Erica

Per quanto riguarda i pettorali ambientali come ogni anno il ricavato andrà a sostegno di tutte le attività di riduzione dell’impatto ambientale che un evento sportivo come TORX ha sul territorio. Grazie alla Cooperativa Erica, presente sul posto e al fianco dell’organizzazione da anni, le azioni concrete di questa stretta collaborazione portano ad una riduzione dello smaltimento efficiente dei rifiuti lungo il percorso, così come alla presenza delle eco-scope che mantengono pulito il sentiero in coda alla gara. Grazie alla Cooperativa Erica negli anni si è registrata una forte riduzione degli sprechi e dei consumi. Nel 2019 è stata, inoltre, finanziata e realizzata una ricerca sulla presenza delle microplastiche nei nevai persistenti, i cui risultati sono stati raccolti nel dossier NEVICA PLASTICA. Nel 2021 la ricerca continuerà con la campionatura dei ghiacciai valdostani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati