L’Aosta Calcio 511 vince ad Arzignano: buona la prima del 2022

Il primo match del 2022 finisce con una vittoria per l’Aosta Calcio 511. Al PalaTezze di Arzignano i Bianco Blu hanno battuto i padroni di casa per 4-2.
Aosta calcio Arzignano C
Sport

Il primo match del 2022 finisce con una significativa vittoria per l’Aosta Calcio 511. Al PalaTezze di Arzignano i Bianco Blu hanno battuto i padroni di casa per 4-2.

La partita inizia decisamente in salita per la squadra di Mister Faustinelli, i biancorossi infatti si rivelano da subito estremamente aggressivi, rivelando una buona intesa nelle risalite che valgono loro l’esecuzione di 8 tiri in porta nel giro dei primi 10 minuti. La poca cura nelle conclusioni e la difesa serrata degli Aostani si traducono però in numerose occasioni sprecate dai padroni di casa.

Nonostante Molaro e Severo tentino ripetutamente di imbucare il goal dell’1-0 l’occasione giusta non arriva in nessun caso. Il gioco dell’Aosta invece risulta molto meno propositivo ma più decisivo. Il primo tiro in porta per gli ospiti arriva infatti solo al 7° minuto quando Paschoal risale sulla fascia sinistra e tenta un tiro diagonale che finisce troppo alto sopra la traversa dell’estremo difensore Pozzi.

Arrivato il 10° minuto del primo tempo Mister Alonso dell’Arzignano C5 chiede un time out, alla fine del quale Frezzatto abbandona la porta per qualche secondo per servire un pallone sull’estrema fascia destra a Zatsuga. Il capitano sfrutta bene l’occasione e con un tiro diagonale riesce a gonfiare la rete dietro le spalle di Pozzi, portando l’Aosta Calcio 511 in vantaggio sull’1-0.   L’Arzignano non si scompone di fronte al risultato e continua a mantenere lo stesso livello di aggressività dei primi 10 minuti, senza comunque riuscire a creare alcuna occasione decisiva. Neanche l’Aosta riesce a trovare altre conclusioni nella seconda frazione del primo tempo, i 5 di Faustinelli in questo frangente si limitano infatti a vanificare tutti i tentativi dei Biancorossi di riportare il risultato in parità.

A 30 secondi dall’inizio del secondo tempo l’Arzignano si rivela estremamente pericoloso e un tiro di Felipinho partito dal dischetto del tiro libero esce fuori di pochissimo. Poco dopo Paschoal viene ammonito per aver assestato una gomitata su Tussar. La presunta clemenza dell’arbitro causa reazioni concitate nella panchina degli Arzignanesi che fruttano all’allenatore un’espulsione.

Dall’inizio del secondo tempo l’Aosta si rivela molto più propositiva rispetto al primo tempo, ma il goal del raddoppio arriva solo a 6:41. È una rovesciata da manuale quella che Bianqueti realizza grazie al lancio lungo di Frezzatto, per questo Pozzi, non riesce ad arrestarla e incassa il secondo goal della partita. Poco dopo, Calli tenta un’altra conclusione dalla fascia destra che viene deviata in calcio d’angolo dall’estremo difensore dell’Arzignano. Calli si rivela di nuovo pericoloso per i padroni di casa a 8:27, quando dalla fascia sinistra serve un assist a Paschoal grazie al quale quest’ultimo riesce a imbucare un destro diagonale sotto al 7 della porta di Pozzi, portando l’Aosta sul 3-0.

Quando per i padroni di casa sembra tutto perduto, si accende un barlume di speranza, infatti a 12:08 Tusar serve dalla fascia sinistra un tocco centrale per Severo che riesce a mettere il pallone appena sotto la gamba di Frezzatto. Il barlume di speranza si rivela però un fuoco di paglia, l’Aosta sembra ormai aver capito come neutralizzare quasi tutti gli schemi adottati dagli avversari. Il 77 dell’Arzignano, infatti, poco dopo aver trovato la conclusione ci riprova facendo finire il pallone dritto tra le braccia di Frezzatto.

L’Arzignano prova il tutto per tutto per perforare la difesa composta dell’Aosta e decide di far scendere in campo Felipinho come portiere di movimento. La decisione si rivela fatale per i bianco rossi e a 3:42 dalla fine il capitano dell’Aosta segna il secondo goal della partita centrando la porta vuota dell’Arzignano dall’area dei Leoni. Il goal segnato di sinistro da Sardella al 16° minuto fa capire agli Aostani che non è ancora arrivato il momento di mettere i remi in barca. Gli Arzignanesi continuano ad essere aggressivi fino alla fine ma il piede sinistro di Frezzatto salva per un pelo due tiri molto pericolosi di Felipinho e Severo.

L’Aosta Calcio 511 torna dunque vittoriosa dal Vicentino. La vittoria odierna non basta per uscire dalla zona playout. Dunque, lo scontro con il Milano C5 della prossima settimana, potrebbe risultare decisivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Sport
Sport