Sport di Orlando Bonserio |

Ultima modifica: 9 Aprile 2021 15:19

L’inverno dello sci di fondo: “40% di presenze in meno ma felici del nostro ruolo sociale”

Aosta - Senza sci di discesa e senza turisti, molti valdostani hanno riscoperto gli sci stretti. Fabrizio Lombard, presidente AVEF: “Difficile e superfluo parlare di numeri, contenti di aver dato un servizio alla comunità”.

sci di fondosci di fondo

Tutti fondisti, o quasi. L’inverno senza lo sci di discesa è stato l’occasione per riscoprire gli sci stretti, così come lo scialpinismo o le ciaspole. Lo sci di fondo, in particolare, pur avendo registrato un calo di presenze di circa il 40% rispetto al periodo dicembre-marzo del 2020, quando la stagione era finita in anticipo per il primo lockdown ma si era in gran parte svolta in modo regolare, è stato il grande protagonista delle discipline invernali.

“In questa stagione così particolare è difficile e superfluo parlare di numeri e di bilanci, possiamo comunque essere contenti di aver dato un servizio alla comunità, anche con i locali, i noleggi e le altre attività legate ai centri dello sci nordico”, commenta Fabrizio Lombard, presidente dell’AVEF, l’Associazione Valdostana Enti Gestori Piste Sci di Fondo. “In questi mesi abbiamo rinnovato l’attaccamento al territorio e ricoperto anche un ruolo sociale, e di questo siamo felici. Abbiamo garantito momenti di sfogo e divertimento agli appassionati di sport, ai giovani, alle famiglie e a tutte quelle persone spesso costrette a stare in casa o comunque non in movimento. Ringraziamo anche l’Amministrazione regionale per il supporto e il sostegno in questo particolare momento storico. Lo sforzo per tenere aperte le piste è stato notevole da parte di tutti i gestori, ma tutti hanno lavorato senza sosta per garantire le migliori condizioni da dicembre e fino a marzo”.

Secondo l’AVEF, una buona affluenza si è registrata nel periodo immediatamente successivo le festività di Natale e Capodanno, in modo particolare da quando la Valle d’Aosta è diventata zona gialla. Gli sforzi dell’AVEF nei prossimi mesi si concentreranno sul rinnovo del sito internet, uno strumento importante per gli appassionati di sci di fondo, e sull’implementazione del sistema di prenotazione online dei biglietti.

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Non daremo mai i tuoi dati a terzi e ti promettiamo che non ti disturberemo inutilmente e che non ti faremo mai perdere tempo.


Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista, cliccando nel link che trovi al fondo di ogni mail che ti inviamo. Per avere tutte le informazioni a proposito della nostra "policy" in termini di privacy, puoi andare sul nostro sito www.aostasera.it

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing: significa che è lo strumento con cui ti mandiamo le mail. Cliccando qui sotto su "Mi iscrivo", confermi di essere al corrente del fatto che gestiremo le informazioni che ci hai lasciato qui attraverso Mailchimp. Se voi scoprire di più sulla Privacy Policy di Mailchimp, clicca qui

Commenta questo articolo