Sport di Orlando Bonserio |

Ultima modifica: 1 Luglio 2020 16:41

Mikael Mongiovetto ed Esmeralda Toffano sono i signori “virtuali” No Limits

Aosta - Si è chiuso dopo 8 giornate di gare il campionato ideato da Enzo Benvenuto. Daniele Calandri e Marina Canepa re e regina delle montagne.

Mikael Mongiovetto No Limits VirtualMikael Mongiovetto No Limits Virtual

Otto domeniche di gara, 230 pettorali consegnati, 169 atleti in classifica provenienti da tutta Italia ma anche da Svizzera e Germania, che hanno percorso un totale di 10.000 km e 500.000 metri di dislivello. Sono numeri davvero importanti quelli fatti registrare dal No Limits Virtual Trail&Running, il campionato virtuale di trail ideato da Enzo Benvenuto. A vincere la classifica finale sono stati Mikael Mongiovetto ed Esmeralda Toffano.

Mongiovetto ha totalizzato 407 punti (un punto veniva assegnato ad ogni chilometro percorso, ogni 100 metri di dislivello positivo o 300 metri di dislivello negativo, che sono stati raddoppiati per le ultime due settimane di gara, oltre ai punti bonus derivanti dalle foto “taggate” sui social), superando di 18 punti il ligure Paolo Fiacchi che, a sua volta, ha avuto appena 3 punti di vantaggio su Jarno Venturini. Al femminile, Toffano ha vinto con 323 punti (13° assoluta), battendo la piemontese Monica Perardi (297) e Marina Canepa (286).

Quest’ultima, però, può gioire per la vittoria del QOM&KOM Vertical Challenge, trofeo nel trofeo dedicato a chi ha compiuto più metri di dislivello positivo nelle giornate del 24 maggio e del 7 e 21 giugno: 4790. A vincere al maschile è stato invece Daniele Calandri con 6396 metri, beffando di due soli metri proprio l’artefice di tutto questo, Enzo Benvenuto.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>