Sport di Redazione AostaSera |

Ultima modifica: 18 Novembre 2019 10:19

Mondiali di corsa in montagna, Chevrier arriva nono e porta l’Italia al podio

Aosta - Il valdostano, a Villa La Angostura, nella Patagonia andina strappa un nono posto che contribuisce al bronzo per il team azzurro, battuto solo dai campioni della Repubblica Ceca e degli Usa.

Il team Italia ai Mondiali di corsa in Montagna in ArgentinaIl team Italia ai Mondiali di corsa in Montagna in Argentina

La vittoria sperata non è arrivata, ma il risultato – ed il team – c’è.

Sì è fatto trovare ancora una volta pronto nell’appuntamento più importante della stagione, i Mondiali di Corsa in Montagna in Argentina, lo specialista Xavier Chevrier.

Il 29enne di Nus, ha conquistato un ottimo nono posto individuale e il bronzo a squadre.

Il valdostano, tesserato per l’Atletica Valli Bergamasche Leffe, a Villa La Angostura, nella Patagonia andina, su di un tracciato di 14,7 km e un dislivello di 754 metri, nel format “up and down”, reso selettivo dalla pioggia, si è ancora una volta distinto, riuscendo a trovare spazio tra i più forti atleti della specialità.

Dopo il bronzo europeo di luglio 2019, a Zermatt, per il Chevrier arriva ora un’altra prestigiosa prestazione e una medaglia a squadre nella prova assoluta maschile, un grande bronzo alle spalle della Repubblica Ceca, campione del Mondo e degli Usa.

A dare punti fondamentali per il terzo posto finale sono stati Cesare Maestri, argento individuale, Alex Baldaccini (24°) e, appunto, Chevrier.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>