Nadir Maguet e Alexa Borettaz conquistano le condotte del Vertical Tube Villeneuve

La “piccola Fully valdostana” si è vissuta sulla sfida al maschile tra chi la vera Fully l’ha vinta, il Mago e Henri Aymonod. Podio femminile racchiuso in appena 12”.
Nadir Maguet Vertical Tube Villeneuve
Sport

Grandi nomi, una giornata di sole e tanto tifo e soddisfazione: non poteva andare meglio la prima edizione del Vertical Tube Villeneuve, la gara da 1,9 km e 650 metri di dislivello lungo le condotte a cui hanno preso parte ben 210 persone.

Una “piccola Fully valdostana” che non poteva che essere vinta da chi la vera Fully l’ha vinta, cioè Nadir Maguet. Come già si sapeva, il Mago ha dato vita ad una bella sfida con l’amico-rivale Henri Aymonod, che di vertical se ne intende avendo cuciti al petto tre titoli tricolori consecutivi ed avendo trionfato anche lui a Fully. Maguet ha chiuso la sua prova in appena 19’51”, con Aimo staccato di 36” ed un sorprendente Dennis Brunod terzo in 21’39”.

Molto combattuta anche la gara femminile, con il podio tutto racchiuso in 12”: la più veloce di tutte è stata Alexa Borettaz, che chiude così una stagione da incorniciare, con il tempo di 27’34” (60ª assoluta), respingendo gli attacchi di Chiara Giovando (27’43”) e di Sylvie Truc (27’46”).

Qui la classifica completa del Vertical Tube Villeneuve.

Con questa gara voluta dai campioni Gloriana Pellissier e Massimo Junod, insieme all’amministrazione comunale, alla pro loco ed ai tanti volontari e attività commerciali, Villeneuve si conferma una piccola capitale della corsa in montagna, dopo i 3000 metri in pista ed il Trofeo Baroli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Sport