Sport

Ultima modifica: 27 Febbraio 2019 16:20

Sci di fondo: a Sundby il titolo mondiale nella 15 km, De Fabiani 20°

Aosta - Gara entusiasmante, con grandi colpi di scena nel finale: secondo Bessmertnykh, terzo il campione uscente Niskanen. Sabato la staffetta con Pellegrino e De Fabiani.

Francesco De Fabiani foto Gio Auletta PentaphotoFrancesco De Fabiani - foto Gio Auletta Pentaphoto

Dopo le gioie e le medaglie regalate all’Italia dai valdostani nelle gare veloci – l’argento di Federico Pellegrino nella sprint ed il bronzo di Pellegrino e De Fabiani nella team sprint – , da Seefeld non arrivano grandi notizie dalla 15 km in tecnica classica dei Mondiali di sci di fondo. Il primo degli italiani, Francesco De Fabiani, è 20° al traguardo, attardato di 1’57”7 dalla vetta e mai in gioco per una posizione di prestigio in un format – la partenza a intervalli – che il gressonaro mal digerisce.

“Oggi non è andata tanto bene – ha dichiarato De Fabiani -. Non so se erano le gambe che non giravano o gli sci che non hanno aiutato. Però guardiamo avanti, nella staffetta abbiamo delle chance per puntare al bronzo“.

La gara è stata comunque molto entusiasmante, con diversi colpi di scena nel finale culminati con la vittoria per appena 2”9 di Martin Sundby (38’22”6), al primo titolo individuale in carriera ed autore di una rimonta prodigiosa nei chilometri finali. Dietro di lui il russo Bessmertnykh, secondo nella tappa di Cogne, ed il finlandese Iivo Niskanen, campione mondiale uscente. Ritirato Mark Chanloung.

La giornata è stata movimentata da un blitz legato all’antidoping in cui sono stati arrestati cinque atleti.

Domani saranno in pista le azzurre – tra cui dovrebbe esserci Elisa Brocard – per la staffetta 4×5 km, mentre Pellegrino e De Fabiani saranno di scena sabato per la 4×10 km.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>