Passaggio del digitale terrestre al DVB-T2: quando cambierà il segnale TV?

A settembre inizierà il processo che porterà ad un altro ammodernamento del segnale tv digitale: il passaggio del digitale terrestre alla nuova tecnologia DVB-T2. Come controllare se il proprio televisore è compatibile.
Telecomando tv
Breakfast Tech

Dopo il passaggio dall’analogico al digitale del segnale tv avvenuto 10 anni fa, a settembre inizierà il processo che porterà ad un altro ammodernamento del segnale tv digitale.

Il Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE) ha fissato una data per lo “switch-off“: a partire dal 20 Giugno 2022 la visione dei canali tv sarà possibile solo utilizzando tv o decoder che siano in grado di decodificare il nuovo standard DVB-T2.

Il passaggio alla nuova tecnologia DVB-T2 avverrà già dal 1 Settembre di quest’anno. A partire da questa data si potranno ancora vedere i canali tradizionali, mentre i canali in alta definizione (HD) sfrutteranno già il nuovo standard.

Che cos’è la nuova tecnologia DVB-T2?

hevc

Il DVB-T2 è la tecnologia di ultima generazione nel campo delle trasmissioni televisive che sfruttano il digitale terrestre. Il passaggio a questo nuovo standard è dovuto a due principali motivazioni:

  • Miglioramento della qualità video
  • Liberare le frequenze per fare spazio alla tecnologia 5G

Il codec utilizzato da questa tecnologia è l’High Efficiency Video Coding (HEVC), conosciuto anche come H.265. Questo nuovo codec permette di avere delle trasmissioni ad altissima qualità, richiedendo meno banda durante la trasmissione del segnale.

Cosa devo fare per continuare a vedere i canali tv tradizionali?

A partire dal 20 Giugno 2022 per poter continuare a vedere i canali tv tradizionali bisogna avere una tv con un decoder integrata, o un decoder esterno, che siano in grado di decodificare il nuovo standard DVB-T2. Se avete acquistato una televisore o un decoder dopo il 2018, per legge dovrebbe essere compatibile con il nuovo standard. Per essere certi della compatibilità, sulla scatola del vostro televisore o del vostro decoder dovete trovare questo logo:

DVB T2

Gli incentivi messi in atto dal governo

denaro

Per incentivare la transizione e permettere l’acquisto di un dispositivo compatibile, il MiSE ha predisposto due provvedimenti:

  • Bonus TV: per tutte le famiglie con ISEE inferiore a 20mila euro è previsto un contributo di 50 euro per l’acquisto di un TV o decoder compatibili con il nuovo standard DVB-T2. Per maggiori informazioni: https://www.mise.gov.it/index.php/it/incentivi/comunicazioni/bonus-tv
  • Bonus rottamazione TV: nella nuova legge di bilancio sono stati stanziati 100mila euro per un bonus, senza limite di ISEE, da 100 euro per ammodernare il proprio dispositivo digitale. Il provvedimento è atteso da diversi mesi, ma che non è ancora stato emesso.

Per tutti gli aggiornamenti e maggiori informazioni: https://nuovatvdigitale.mise.gov.it/

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Breakfast Tech
Breakfast Tech
Breakfast Tech