Breakfast Tech di Ludovico Bonora |

Ultima modifica: 16 Settembre 2020 12:02

Un valdostano alla guida della Foodchain, la blockchain nella filiera agroalimentare

Aosta - Si tratta di Davide Costa, giovane valdostano formatosi nella Silicon Valley, ha dato vita a due progetti innovativi che sfruttano la tecnologia della blockchain.

davide costa Co founderdavide costa Co founder

Nello scorso articolo abbiamo parlato di che fine hanno fatto il BitCoin e le criptovalute. In questo pezzo vi parleremo di Davide Costa, un giovane valdostano di successo che ha dato vita a due progetti innovativi che sfruttano la tecnologia della blockchain.

Chi è Davide Costa?

Classe ’86,  Costa si avvicina alla tecnologia quando nel lontano 1992 accese di nascosto il computer Apple di suo padre. Dopo aver conseguito la laurea in ingegneria telematica, nel 2012 si trasferisce nella Silicon Valley e intraprende un percorso formativo in VMware, un’azienda leader nel settore del cloud computing e della virtualizzazione. Sempre nel dicembre dello stesso anno decide di abbandonare il “lavoro perfetto” e di tornare a Torino, dove nel complesso I3P, dà vita alla sua prima start up.

Qui si avvicina al mondo delle criptovalute e della blockchain e nel 2012 conosce l’ingegner Marco Vitale sul forum bitcointalk.org. Dopo qualche anno di confronti e collaborazioni, nel 2016 danno vita a Foodchain SpA, una startup innovativa il cui scopo è l’applicazione della tecnologia blockchain alle filiere agroalimentari per la difesa del Made in Italy.

Foodchain SpA: la blockchain nella filiera agroalimentare

foodchain logo RGB safeArea color
Logo Foodchain

Foodchain è un progetto innovativo nato nel 2016 dalla fusione delle due startup Kaboom srl e Block srl, rispettivamente di Davide Costa e Marco Vitale. Il progetto basato su una piattaforma incentrata sulla tecnologia blockchain.

from farm to fork
From Farm to Fork

Questa piattaforma permette di tenere traccia di tutta la filiera produttiva partendo dal produttore “from farm” ed arrivando fino al consumatore “to fork”. La storia dei prodotti inseriti nella piattaforma possono essere consultati da qualsiasi persona attraverso l’interfaccia web o l’applicazione mobile.

storia nel palmo della mano
Foodchain: una storia nel palmo della mano

Con la piattaforma Foodchain documenti, foto, video e ulteriori dettagli collegati al prodotto sono immediatamente consultabili scannerizzando i QR-Code associati al prodotto.

Sito ufficiale: https://food-chain.it/

Quadrans: un sistema innovativo multi-purpose

logo quadrans new
Logo Fondazione Quadrans

Il secondo progetto fondato dal nostro compaesano si chiama Quadrans. Si tratta di una fondazione con l’obiettivo di supportare la ricerca e lo sviluppo della tecnologia blockchain in tutto il mondo. In collaborazione con istituzioni, agenzie governative e partner accademici di tutto il mondo, il progetto contribuisce allo sviluppo di un modello di “Distributed Ledger Technology” che avrà il potenziale di cambiare la società in cui viviamo.

Al suo interno Quadrans raggruppa le più influenti personalità legate al mondo della blockchain, che hanno unito le proprie competenze per unirsi alla mission della fondazione. Quadrans è una blockchain open-source decentralizzata e pubblica, studiata per l’archiviazione e la condivisione dei dati. Uno dei primi use case di Quadrans è stata proprio la startup innovativa Foodchain. Le parole chiave di Quadrans sono tre: crittografia, blockchain e smart contract.

Sito ufficiale: https://quadrans.io/ 

Un commento su “Un valdostano alla guida della Foodchain, la blockchain nella filiera agroalimentare”

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>