E’ morto l’ex consigliere regionale Enzo Cout

Aveva 77 anni. Enzo Cout lascia i figli Diana e Umberto. A esprimere cordoglio per la scomparsa di Cout è il Presidente Alberto Bertin a nome suo personale e del Consiglio Valle.
Enzo Cout
En souvenir

All’età di 77 anni è morto l’ex consigliere e presidente del Consiglio regionale Enzo Cout.
Eletto nella lista del Partito Comunista Italiano in tre Legislature: dal 1978 al 1988 (settima e ottava) e quindi nell’ultima parte della nona Legislatura dal 1992 al 1993, in sostituzione di Giulio Dolchi, Cout ha ricoperto la carica di Presidente dell’Assemblea dall’8 gennaio 1992 al 10 giugno 1992,  per essere poi nominato Assessore alla sanità e assistenza sociale dal 10 giugno 1992 al 29 giugno 1993. Nelle Legislature precedenti è stato Presidente delle Commissioni “Promozione sociale e formazione professionale” e “Pubblica istruzione”.

Enzo Cout lascia i figli Diana e Umberto, la moglie, Vilma Jacquin era scomparsa tre anni fa.

A esprimere cordoglio per la scomparsa di Cout è il presidente Alberto Bertin a nome suo personale e del Consiglio Valle.

“Era un uomo che aveva sempre a mente gli interessi generali della Valle d’Aosta – dice Bertin -. Profondamente convinto dell’importanza di un confronto politico e amministrativo attivo, il suo impegno è stato improntato alla lealtà, alla collaborazione e alla solidarietà, con particolare attenzione al mondo dell’istruzione, della sanità e del lavoro. Ci uniamo al dolore della famiglia, dei figli Diana e Umberto, cui va tutta la nostra vicinanza”.

Il cordoglio del Pd valdostano: “Ha dato molto alla comunità”

“Oggi ci ha lasciati una persona appassionata di politica che ha dato molto alla comunità valdostana. Con la sua capacità di dialogo Enzo ha rappresentato quell’anima popolare di grande radicamento sul territorio, capace di rappresentare le vere istanze dei lavoratori e di una visione progressista dell’autonomia valdostana. Il tutto mai per tornaconto personale, ma guardando sempre alla comunità del partito, cosa questa a cui teneva particolarmente” spiega il segretario regionale del Partito democratico della Valle d’Aosta Luca Tonino.

“Nei giorni scorsi aveva comunicato l’intenzione di reiscriversi al partito vista la nuova fase del Pd – prosegue Tonino –. Non abbiamo fatto in tempo a consegnargli la tessera. La consegneremo ai figli appena sarà possibile. Oggi tutta la comunità del Pd si stringe attorno ai figli Diana e Umberto, e un pensiero va anche alla moglie, Vilma Jacquin, scomparsa tre anni fa”.

Una risposta

  1. Un pensiero affettuoso ai figli, che hanno avuto il privilegio di avere due genitori eccezionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte