Eventi

Ultima modifica: 19 Dicembre 2018 12:43

Mamima Swan in concerto alla Cittadella dei giovani

Aosta - Sabato 22 dicembre a partire dalle 20.45 alla Cittadella dei giovani di Aosta, si terrà una serata di musica live con i Mamima Swan 2.0 musica in evoluzione.

SGMDSGMD

Sabato 22 dicembre a partire dalle 20.45 alla Cittadella dei giovani di Aosta, si terrà una serata di musica live con i Mamima Swan 2.0 musica in evoluzione.

Ensemble musicale, laboratorio sonoro, ma anche atelier itinerante dedicato alla danza come esperienza sociale e di partecipazione collettiva.

Si è sviluppato così, negli ultimi vent’anni, il progetto artistico Mamima Swan, ideato dal musicista Matteo Cigna con l’obiettivo di riunire in un gruppo flessibile e dinamico le sensibilità creative dei docenti e degli allievi della scuola SuonoGestoMusicaDanza.

Un progetto in continua evoluzione per effetto delle esperienze e degli incontri vissuti lungo una strada di ricerca e di esplorazione, attraverso punti di vista e sguardi diversi sul mondo della musica e dell’arte in senso più ampio.

Nel concreto, grazie a una composizione sempre diversa, dal trio fino al gruppo più numeroso a venticinque elementi, Mamima Swan mette in scena un’esibizione unica e originale, in cui musica, danza e canto provenienti da culture lontane e vicine alle nostre, dall’Africa al Sudamerica, passando per l’Asia e il Medioriente, diventano una vera e propria esperienza di condivisione e contaminazione, grazie anche a una ricerca multietnica e multisensoriale di materiali, suoni, gesti, strumenti e ritmi.

Questa serata – sabato 22 dicembre a partire dalle 20.45 con Mamima Swan 2.0 musica in evoluzione si esibiranno:

Beppe Barbera, Marco Bellafiore, Luca Benedetto, Barbara Bussetto, Matteo Cigna, Martina Dal Dosso, Giulia Henriet, Giorgio Manella, Katia Menin, Emmanuele Pella, Debora Rasoira, Gloria Ravazin, Christian Russano, Sara Ester Savini, Flavia Tartaglione e la “special guest” Gian Piero Pramaggiore.

Il concerto verrà inciso un disco, per cui tutti i suoni, i rumori, le musiche, i passi di danza, ma anche i fischi, gli applausi “a scena aperta”, le urla verranno ripresi e incisi!

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>