“Faccio volontariato e mi impegno in Aism nonostante fatiche e difficoltà”

La testimonianza autentica e gioiosa arrivata in redazione da Paola Marinaro, segretaria dell'Aism, sezione Valle d'Aosta, impegnata in questi giorni nel recupero dei premi per la lotteria dell'Associazione.
Paola Marinaro
I lettori di Aostasera

E come ogni anno, da qualche anno a questa parte, è giunto il momento di preparare i premi, insieme agli altri soci e volontari, per la lotteria dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla della Sezione di Aosta dove rivesto l’incarico di Segretario.

Per me è un evento che mi riempie il cuore: mi sento ancora più utile e responsabilizzata del solito per la mia Associazione e per tutti i malati che, insieme a me, devono convivere con la Sclerosi Multipla. I ricavi della lotteria ci aiutano a sostenere il centro riabilitativo, presente nei locali della  Sezione di Aosta, che mette a nostra disposizione per effettuare fisioterapia, terapia occupazionale e supporto psicologico.

Ecco così che incomincia la mia giornata alla ricerca di quanti possono permettersi, visto anche i tempi che corrono, di darci una mano con un presente, un regalo, un cesto, una pianta, un buono sconto, un paio di guanti…Dapprima programmo sulla carta, davanti ad un caffè, i giri che nella giornata dovrò fare per raggiungere gli “amici” commercianti, ho infatti problemi di deambulazione e quindi devo ottimizzare i percorsi ed i soggetti a cui chiedere se hanno qualcosa da donarci e da inserire nel nostro monte premi.

Così, con il cuore pieno di gioia e di emozione, per quanto mi accingo a fare, prendo la mia stampella ed esco di casa per andare a trovare quanti già contattati telefonicamente e che so che mi potranno aiutare nel mio importante intento. Passeggiando qua e là per la città, ho anche colto l’occasione per andare a trovare nuove persone e commercianti che, una volta presentato il progetto da realizzare, la nostra lotteria, mi hanno donato quanto nelle loro possibilità.

Capisco e mi rendo conto che ci sono tantissime persone che hanno la voglia di aiutarti e che lo fanno senza nulla pretendere in cambio e questa è veramente una grande soddisfazione che viene condivisa con tutti i malati dell’Associazione. Per quanto raccontato e condiviso, mi sento in dovere di ringraziare con il cuore in mano tutti coloro che ci hanno donato un aiuto, non importa se grande o piccolo, non importa se un viaggio oppure un mazzo di fiori, ma che certamente è stato donato con la voglia di dare una mano a chi, nella vita, è stato un po’ meno fortunato di loro.

Grazie, grazie ed ancora grazie a tutti quanti ci hanno voluto aiutare e sostenere.

Paola Marinaro

Una risposta

  1. Paola ,sempre con il sorriso malgrado la vita ci ponga di fronte a momenti impegnativi che sono anche opportunità di crescita interiore. E tu cogli appieno questo aspetto con entusiasmo e con il sorriso. UN ESEMPIO

    grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte