I lettori di Aostasera di I lettori di Aostasera |

Ultima modifica: 29 Ottobre 2020 14:52

I dimenticati

Aosta - La riflessione di un nostro lettore sulla risposta valdostana all'emergenza coronavirus.

I lettori di AostaSera

Come rimanere 21 giorni in un limbo, totalmente dimenticati dal sistema sanitario.

Siamo in isolamento domiciliare da sabato 10 ottobre, mio figlio positivo al Covid. Di tre tamponi eseguiti abbiamo avuto comunicazione sull’esito del primo e basta. L’ ultimo tra l’altro eseguito domenica 25 con esito negativo non ci ha regalato la libertà.

Perché? Non lo sappiamo.  Nessuno risponde all ‘Ufficio di Igiene e Sanità Pubblica, il numero è perennemente occupato e se libero nessuno risponde comunque. Le mail inviate ai vari indirizzi a noi forniti non hanno ottenuto alcuna risposta.

Abbiamo un suggerimento per voi che tutti i giorni attraverso la vostra testata giornalistica diffondete dati sui nuovi positivi, i guariti,  i decessi.  Aggiungete una nuova categoria: I DIMENTICATI.  Noi apparteniamo a quella.

Supporto psicologico,  assistenza ai malati, tutta propaganda noi non abbiamo sentito nessuno.

Il messo comunale che ci ha consegnato l’Ordinanza del Sindaco ce l’ha buttata letteralmente sui gradini di di casa, neanche fossimo dei lebbrosi.

Giusto qualche giorno fa leggendo un vostro articolo che parlava dell’Unità di crisi che sembrava non avere ne capo ne coda, abbiamo sentito salire la nostra ansia, certi di essere all’interno di un sistema confusionario incapace di gestire questa emergenza e dare supporto ai cittadini.

Vi prego date voce alle persone come noi, siamo abbastanza sicuri di non essere soli.

Lettera firmata

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Non daremo mai i tuoi dati a terzi e ti promettiamo che non ti disturberemo inutilmente e che non ti faremo mai perdere tempo.


Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista, cliccando nel link che trovi al fondo di ogni mail che ti inviamo. Per avere tutte le informazioni a proposito della nostra "policy" in termini di privacy, puoi andare sul nostro sito www.aostasera.it

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing: significa che è lo strumento con cui ti mandiamo le mail. Cliccando qui sotto su "Mi iscrivo", confermi di essere al corrente del fatto che gestiremo le informazioni che ci hai lasciato qui attraverso Mailchimp. Se voi scoprire di più sulla Privacy Policy di Mailchimp, clicca qui

2 commenti su “I dimenticati”

  • A marzo chiesi al sindaco del mio Comune come si poteva fare per far tornare mio figlio dalla città dove studiava,mi aveva detto che ci avrebbe pensato e che mi avrebbe fatto sapere, ancora aspetto una risposta… Della serie: a parlare son bravi tutti!!

Commenta questo articolo