Problemi nelle coperture e nell’asfalto in via Saint-Martin: “Ogni fermata dell’autobus abbia almeno la sua pensilina”

Riceviamo e pubblichiamo la lettera che segnala problemi di infiltrazione nel tetto della pensilina e buche pericolose alle fermate degli autobus in via Saint-Martin-de-Corléans ad Aosta.
Una buca nella strada in corrispondenza della fermata degli autobus in via Saint-Martin-de-Corléans
I lettori di Aostasera

Buonasera,

Invio queste foto per mostrare i disagi ai quali noi cittadini dobbiamo fare fronte quando prendiamo quotidianamente i servizi pubblici. Parliamo in particolare delle fermate degli autobus in via Saint-Martin-de-Corléans sprovviste di pensilina.

In particolar modo, la fermata di fronte alla scuola “Cerlogne” ha dei problemi di infiltrazione nel tetto della pensilina quando piove e, di conseguenza, nei periodi freddi si rende pericolosa a causa del ghiaccio che si forma proprio dove la gente va a ripararsi aspettando l’autobus.

L’asfalto dove dovrebbe fermarsi l’autobus, per essere vicino al marciapiede e fare salire gli avventori, inoltre, continua a sprofondare facendo sì che gli autisti non si avvicinino al marciapiede Un pericolo anche per le persone anziane che rischiano di farsi male mettendo in piedi nella fossa, in estate, e ancor peggio durante i mesi invernali in cui si può trovare acqua, ghiaccio e neve.

Si può anche parlare della fermata che si trova, sempre in via Saint-Martin, procedendo dall’ospedale verso l’Agenzia “Synergie”. La panchina si trova infatti nascosta da auto ed alberi, e la gente che aspetta non vede l’autobus arrivare e l’autista, a sua volta, non vede le persone in attesa.

Viviamo in una città montana, sarebbe giusto provvedere affinché ogni fermata abbia almeno la sua pensilina.

Lettera firmata

Una risposta

  1. Spettabile Aostasera……per quale motivo le notizie riguardanti le antenne Illiad di Charvensod e tempo fa quella di via Garin, non vengono mai pubblicate sul sito vostro ma solo su altri???????? No è di vostro interesse?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

I lettori di Aostasera

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte