Un, due, tre stella!

Eclisse parziale di sole del 10 giugno: quello che c’è da sapere

Simulazione dell’eclisse parziale di giovedì 10 giugno vista da Aosta Credits: In The Sky https://in-the-sky.org/news.php?id=20210610_09_100&town=3182997
Aosta - In Valle d’Aosta sarà coperto fino a quasi il 5% del disco solare, con il massimo del fenomeno tra le ore 12.15 e le ore 12.20. Paolo Recaldini dell'OAVdA illustrerà il fenomeno in una speciale diretta online, che sarà proposta oggi alle ore 21 in collaborazione con la Biblioteca Regionale “Bruno Salvadori” di Aosta.
di Osservatorio Astronomico della Valle d'Aosta
Un, due, tre stella!

La Via Lattea, il grande fiume del cielo

La Via Lattea sopra il Mont Emilius ripresa da Saint-Barthélemy con una fotocamera più sensibile della vista umana: gli scatti del cielo stellato e delle montagne sono stati effettuati con diverse esposizioni Crediti: Stefano Cademartori, Paolo Calcidese per la Fondazione C. Fillietroz-ONLUS
Nus - Man mano che la bella stagione si avvicina, la Via Lattea diventa sempre più protagonista della notte. Quella scia dal colore biancastro che attraversa il cielo è stata interpretata dai nostri antenati in vario modo, come un sentiero (da cui il nome che usiamo), un fiume o addirittura la spina dorsale della volta celeste.
di Osservatorio Astronomico della Valle d'Aosta
Un, due, tre stella!

La Chioma di Berenice e il cosmo extragalattico

Didascalia rollover: La costellazione della Chioma di Berenice (in basso a destra) nel volume A Celestial Atlas di Alexander Jamieson (1822) Crediti: Wikimedia Commons https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Alexander_Jamieson_-_Bootes_%26_Mons_Moenalus_Asterion_%26_Chara_Venatici-Coma-Berenices.jpg
Nus - Oggi scopriamo la piccola ma affascinante costellazione della Chioma di Berenice. Una volta rappresentava il ciuffo alla fine della coda del Leone, ma a metà del III secolo a.C. venne introdotta come gruppo di stelle a parte. Come mai? Ce lo raccontano i ricercatori dell'Osservatorio astronomico della Valle d'Aosta.
di Osservatorio Astronomico della Valle d'Aosta
Un, due, tre stella!

Regolo, il piccolo re del cielo di primavera

La costellazione del Leone nel volume A Celestial Atlas di Alexander Jamieson
Nus - La stella più brillante del trapezio è Regolo, che occupa il vertice sudoccidentale, in basso a destra. Il nome italiano deriva dal latino Regulus, che è anche il nome ufficiale della stella e significa “piccolo re”.
di Osservatorio Astronomico della Valle d'Aosta
Un, due, tre stella!

Il cielo d’inverno

Il cielo visibile stasera, alle ore 21.30, dalla Valle d’Aosta (meteo e montagne permettendo) mostra le principali costellazioni invernali Crediti: Immagine realizzata con Stellarium (http://stellarium.org)
Nus - In questa puntata della rubrica "Un, due, tre stella!" i ricercatori dell'Osservatorio astronomico della Valle d'Aosta danno alcuni suggerimenti per scoprire le meraviglie del cielo.
di Osservatorio Astronomico della Valle d'Aosta
Un, due, tre stella!

Buon Black Hole Friday!

Un buco nero super massiccio, cioè con massa compresa tra centinaia di migliaia e miliardi di volte la massa solare, circondato dal disco di accrescimento, che emette onde elettromagnetiche e getti di plasma Crediti: NASA/JPL-Caltech https://www.jpl.nasa.gov/spaceimages/details.php?id=pia16695
Nus - Oggi è anche il Black Hole Friday, iniziativa promossa da otto anni dalla NASA, l’agenzia spaziale degli Stati Uniti, e dedicata alla divulgazione scientifica sui buchi neri.
di Osservatorio Astronomico della Valle d'Aosta
Un, due, tre stella!

Mu Cephei, la stella colossale

Le dimensioni di Mu Cephei a confronto con quelle del Sistema Solare interno: se fosse al posto del Sole, Mu Cepheu riempirebbe il Sistema Solare all’incirca fino all’orbita di Saturno! Crediti: Modificato a partire da Hoang42006 - Own work, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=69733825
Nus - Dal mito di Andromeda e Perseo allo scontro fra Titani per arrivare alla stella rossa supergigante o forse addirittura ipergigante Mu Cephei.
di Osservatorio Astronomico della Valle d'Aosta
Un, due, tre stella!

Fomalhaut, la stella solitaria

La stella Fomalhaut, nella costellazione del Pesce Australe Fonte: NASA, ESA, and the Digitized Sky Survey 2. Acknowledgment: Davide De Martin (ESA/Hubble) https://www.spacetelescope.org/images/heic0821f/
Nus - Fomalhaut è forse la stella autunnale per antonomasia. È l’unica stella di prima grandezza tra quelle tipiche del cielo autunnale, occupando la diciottesima posizione nella classifica degli astri più luminosi del cielo notturno visibili a occhio nudo.
di Osservatorio Astronomico della Valle d'Aosta