Speciale Piano strategico Aosta di Nathalie Grange |

Ultima modifica: 4 Febbraio 2020 10:14

“Verso il Piano strategico”: si presenta l’Aosta del futuro

Aosta - Giovedì 13 febbraio alle 17.30 sul palco della Cittadella diversi interventi per esplorare il futuro di Aosta. Tra questi il giornalista e scrittore Emilio Casalini, il coordinatore del Piano strategico Patrick Thérisod, e l’autrice teatrale Verdiana Vono.

Logo Piano strategicoLogo Piano strategico

Se si volesse usare una metafora per spiegare il lavoro di costruzione del Piano strategico della città di Aosta si dovrebbe usare l’immagine del viaggio: un percorso, in più tappe, per esplorare prima le potenzialità e immaginare poi il futuro di #Aosta2030. Un metodo: il visioning, in grado di generare visioni future della città attraverso l’aggregazione di soggetti impegnati, interessati e creativi.

Diverse le tappe già percorse: il Piano prende forma con il lavoro di diagnosi sullo stato di salute della città finalizzato a restituire il posizionamento di Aosta rispetto alle altre città italiane;  nel luglio del 2019 prende il via quello che è stato chiamato Mapping che ha chiesto a residenti e turisti di esprimere alcune suggestioni tramite post-it. Si prosegue con un focus group di 21 creativi e la proposta di un indagine online aperta alla cittadinanza.  Ora questo percorso e i risultati che emergono dal Piano strategico della Città di Aosta saranno presentati giovedì 13 febbraio alle 17.30 alla Cittadella dei Giovani.

Sul palco ci sarà Emilio Casalini, giornalista RAI e redattore di “Report”, autore dei libri “Fondata sulla Bellezza” e “Rifondata sulla Bellezza”, che mettono il patrimonio artistico-culturale al centro del percorso di rinascita dell’Italia. Proprio questa narrazione della bellezza e dell’identità dei luoghi rappresenterà un viaggio alla ricerca del futuro di Aosta.

Lo stato dell’arte su #Aosta2030 sarà poi l’oggetto di riflessione da parte di Patrick Thérisod, coordinatore del Piano strategico, che presenterà i risultati di questo primo laboratorio di creazione di scenari futuri.

Un’anteprima che restituirà alla città i risultati di questo viaggio: 4 Visioni, 12 strategie e 6 spazi. Questi sono i numeri del Piano strategico della città. Saranno presentate in anteprima le 4 visioni di Aosta 2030, quali traiettorie da percorrere, priorità da seguire, nuove ipotesi di trasformazione della città. Saranno illustrate una a una le 12 strategie che daranno corpo alle 4 visioni della città del futuro. Questo viaggio di rappresentazione si soffermerà poi su 6 spazi della città. Uno “zoom” sulla città per intercettare gli spazi simboli del nuovo sviluppo competitivo di Aosta.

Non sempre abitare in una città significa appartenerle, e viceversa. Luoghi, suoni, paesaggi e ricordi hanno un ruolo fondamentale per costruire l’identità di una città e dell’abitarvi: Verdiana Vono, autrice e regista teatrale della compagnia “Palinodie”, ci accompagnerà alla ricerca dell’identità della città.

Programma completo Evento 13 febbraio

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>