A Sarre amichevole d’Eccellenza: di fronte Colorno Rugby e CUS Torino

Il 3 settembre le due squadre che militano nella Peroni TOP10 - la massima serie della palla ovale italiana - si affronteranno nella prima Stade Valdôtain CVA Cup. Per l'occasione verranno inaugurate le nuove tribune. Alle 15 il primo Open Day per i più giovani.
Stade Valdôtain - Monferrato

Il grande rugby torna in Valle d’Aosta, un tempo sede dei ritiri estivi della Nazionale italiana. Il 3 settembre per la prima volta nella storia della palla ovale valdostana, due squadre di TOP10 (la massima serie rugbistica) si affronteranno sul campo di Sarre. HBS Colorno e CUS Torino Rugby (squadra neopromossa in Eccellenza tra le fila della quale milita anche il valdostano Julien Valleise), si contenderanno la Stade Valdôtain CVA Cup ospiti dello Stade Valdôtain. L’amichevole – ironia del destino – sarà anche l’antipasto della prima sfida ufficiale della stagione per le due squadre, che si affronteranno il 18 settembre in Coppa Italia, mentre il Peroni TOP10 inizierà il 1° ottobre.

La partita di Sarre comincerà alle 17.30 e sarà preceduta alle 16 da un allenamento congiunto tra i ragazzi della seniores dello Stade Valdôtain Rugby di serie C ed i giocatori dell’HBS Colorno Under 19 Campione d’Italia. Prima ancora, a partire dalle 15, il primo degli Open Days dedicati ai ragazzi dai 5 ai 13 anni organizzati dalla società giallonera, e che andranno avanti per tutto settembre. La Stade Valdôtain CVA Cup sarà l’occasione per il battesimo delle nuove tribune del campo sportivo, che triplicheranno la capienza (si passerà da 280 a 800 posti a sedere), oltre ad essere più belle, sicure ed impermeabili.

“Questo è per noi un grande e importante punto di partenza”, spiega il Presidente dello Stade Valdôtain, Francesco Fida. “Ci auguriamo di poter organizzare partite di questo calibro tutti gli anni. Il rifacimento delle tribune, che arriva dopo il nuovo impianto di illuminazione, è l’ennesimo ottimo risultato del gioco di squadra tra lo Stade e il Comune di Sarre che ad oggi completa il recupero dello stadio. In quest’ultimo intervento ha partecipato anche la Regione Valle d’Aosta, che ha contribuito nell’ambito del riconoscimento del centro sportivo come struttura di interesse regionale: ora l’impianto sportivo è completo e pronto ad accogliere manifestazioni di caratura nazionale ed internazionale della palla ovale ma non solo”.

“Ci fa piacere che la cornice di questa partita sia la Valle d’Aosta, sia per la bellezza della città che per il rapporto che ci lega allo Stade Valdôtain”, commenta Salvatore Fusco, Direttore Sportivo del CUS Torino Rugby. “È bello creare questo tipo di eventi con club amici, sperando che aiutino ad attirare gente e che sempre più ragazzi si avvicinino al rugby”. Per la squadra universitaria torinese si tratta della prima uscita ufficiale dopo la promozione in TOP10: “Arriviamo a questo appuntamento un po’ di corsa, visto che la nostra stagione è finita a fine giugno e la preparazione è iniziata circa un mese fa, con nuovi innesti ed una squadra da rodare – prosegue Fusco. Ci misuriamo subito con una delle squadre più forti della categoria, ci servirà per capire subito qual è il livello che ci aspetta durante l’anno e per conoscere un mondo a noi ancora ignoto”.

Così commenta la sfida il Direttore Tecnico del Colorno Stefano Romagnoli: Quella di Sarre per noi sarà una partita molto importante per verificare il percorso di preparazione agli impegni ufficiali contro un avversario di livello come la neopromossa CUS Torino, squadra che incontreremo in Coppa Italia il 18 settembre. Ringrazio il Presidente Francesco Fida e tutto lo Stade Valdôtain per l’organizzazione dell’evento, è un club con cui abbiamo costruito un buonissimo rapporto di collaborazione quindi per noi sarà fondamentale onorare l’impegno nel miglior modo possibile, ovvero esprimendo un buon gioco davanti al pubblico valdostano”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte