Claudio Morandini e Barbara Baraldi alla Libreria Briviodue per Degustalibro

Doppio appuntamento con la rassegna "Degustalibro" organizzata dalla Libreria Briviodue in collaborazione con Erbavoglio antica latteria: venerdì 8 e sabato 9 luglio la presentazione dei romanzi di Claudio Morandini e Barbara Baraldi.
Claudio Morandini

Proseguono gli appuntamenti di Degustalibro, la rassegna di Leggere di gusto nata dalla collaborazione tra la libreria BrivioDue e Erbavoglio antica latteria. I prossimi due appuntamenti in programma sono per venerdì 8 e sabato 9 luglio, alle 17.00, nella piazzetta della libreria. Venerdì 8 il primo incontro vedrà la presentazione del libro dello scrittore aostano Claudio Morandini “Catalogo dei silenzi e delle attese” (Bompiani), moderata da Cecilia Lazzarotto. Morandini è insegnante di Lettere al liceo, per anni ha scritto commedie per la radio e alcuni monologhi per il teatro, si è poi dedicato al racconto breve e successivamente al romanzo. Il giorno successivo, Barbara Baraldi presenterà il suo ultimo romanzo “Cambiare le ossa” (Giunti), questa volta moderare l’incontro sarà Barbara Cordaro. Barbara Baraldi è originaria della Bas­sa Emiliana, è autrice di thriller, romanzi per ragazzi e sceneggiature di fumetti per la serie «Dylan Dog».

Il catalogo dei silenzi e delle attese

“Un bambino delicato e le vacanze dalla nonna un po’ strega nella prigionia di un condominio a mezza costa nei campi, tra erbe amarissime e animali da mangiare – piccioni, chiocciole, forse anche insetti; un bambino che cerca disperatamente di essere buono per scansare il male del mondo, e dunque sfugge la compagnia dei coetanei per assaporare i segreti delle donne; l’amicizia con Aurelio, cementata dalla comune passione per i fossili; l’orto del padre in pensione, funestato dai maggiolini e reso glorioso dai raccolti di patate; l’ineffabile fascino di una zia e del suo pianoforte scordato; la dedizione irresponsabile di un primo amore, e altri amori più maturi, forse; diventare figlio di due vecchi e padre di una bambina. La vita di Cosimo è normale ed esemplare come lo sono tutte se le sappiamo leggere: metafora di passati e futuri, chiusa nel suo presente unico. Claudio Morandini la racconta a episodi: tessere e schegge di una sola immagine che si vede meglio se guardata da molto vicino.”

Cambiare le ossa

“Torino, 1988. Tito Ferretti ha solo quattro anni quando assiste all’omicidio di sua madre e del suo amante: è opera del “mostro”, il serial killer che sta terrorizzando la città e che sarà catturato, dopo un’indagine serrata, dal sostituto procuratore Francesco Scalviati. Sono passati 34 anni da allora. Il ricordo di quei fatti è lontano, ma il rinvenimento di un cadavere sfigurato sembra improvvisamente riaprire l’incubo: è Tito Ferretti. L’hanno massacrato con un antico spaccaossa, terza vittima di un assassino che agisce secondo una precisa, feroce dinamica. C’è un collegamento con il mostro, e quale? Il commissario Damiano Provera sa che solo una persona può venirne a capo: Aurora Scalviati, figlia del magistrato che negli anni Ottanta seguì il caso del mostro, venuta al mondo la stessa notte in cui le mani del padre si macchiarono di sangue. Capace, soprattutto, di scorgere le connessioni che nessun altro vede, e farne materia per identificare il killer. Aurora realizza subito che, anche se non sembrano avere nulla in comune, le vittime sono state scelte in base a un disegno preciso. E viene attratta da due indizi inquietanti: delle inspiegabili incisioni sulle ossa di Ferretti e un libro misterioso sulle connessioni fra teoria quantistica e fede. Mentre cerca di decifrare l’enigma arriva un’altra notizia sconvolgente: Giorgia, una ragazzina di dodici anni, è appena stata rapita… È l’inizio di un viaggio allucinante dove Aurora dovrà ricostruire un meccanismo perfetto e spietato, confrontarsi con la potenza della mente umana e capire, una volta di più, che il passato è l’unica chiave per penetrare il presente. E l’unica possibilità di redimersi. Aurora Scalviati torna in un thriller impetuoso, costruito con precisione chirurgica, sorprendente fino all’ultima pagina.”

L’appuntamento

L’incontro prenderà il via con la presentazione del libro con gli autori. Con l’acquisto del volume i partecipanti avranno garantito un posto a sedere.  Seguirà il firmacopie e la foto ricordo con l’autore o l’autrice e l’aperitivo – a costo di 10 euro – appositamente studiato da Erbavoglio, servito in una scatola monoporzione.

Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare lo 0165 235946 o il 346 6286717.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.