L’antropologo Marco Aime ad Aosta per parlare di Africa Subsahariana

Mercoledì 29 marzo, alle 18, il docente universitario Marco Aime sarà alla Biblioteca regionale di Aosta per l'incontro di approfondimento “Il grande gioco del Sahel”.
Marco Aime

Mercoledì 29 marzo, l’antropologo e docente universitario Marco Aime sarà ospite alla Biblioteca regionale di Aosta per un incontro dal titolo “Il grande Sahel”. Temi centrali dell’evento saranno l’Africa Subsahariana e i traffici sconosciuti all’Europa affrontati dal professore nel suo ultimo saggio scritto insieme al giornalista Andrea de Georgio.

Inserito come focus all’interno della mostra La sua Africa. Maria Bonino e la cooperazione a Sud del Sahara” – visitabile Hôtel des États di Aosta fino al 4 giugno 2023 – l’incontro vuole essere un’occasione per approfondire i cambiamenti che stanno avvenendo nel Sahel dove si intrecciano problemi dovuti alla caduta irregolare delle piogge, scontri e questioni territoriali legate al nuovo jihadismo. L’evento, che prenderà il via alle 18, è organizzato dalla Fondazione Maria Bonino per ricordare Maria Bonino a diciotto anni dalla sua morte a Luanda (in Angola) e sarà trasmesso in diretta sul canale YouTube della Fondazione. 

Marco Aime

Aime è docente ordinario di antropologia culturale presso l’Università di Genova, appassionato viaggiatore, è uno tra i maggiori esperti africanisti in Italia. Ha scritto numerosi saggi, oltre ad articoli scientifici e ad alcune opere di narrativa. Ha inoltre condotto ricerche sul campo in Africa occidentale (Benin, Mali) e sulle Alpi nonché ha compiuto numerosi viaggi in paesi extraeuropei come Burkina Faso, India, Nepal, Thailandia e Ecuador. Dal punto di vista teorico, si interessa prevalentemente alle tematiche legate al concetto di identità e al turismo. Ha partecipato al Festival della Mente di Sarzana e al Festivaletteratura di Mantova.

E’ consulente scientifico del festival Dialoghi di Pistoia, dedicato all’antropologia del contemporaneo e ha collaborato a 4 volumi per la collana “Dialoghi sull’uomo (Utet). In ambito letterario, ha vinto il Premio Chatwin e il Premio Albatros con il libro di racconti Taxi Brousse. Da quarant’anni viaggia regolarmente in Africa, prevalentemente a Sud del Sahara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte