Lunedì 18 ottobre al De La Ville va in scena il metateatro di “Ophelia”

La pièce - una produzione framedivision in collaborazione con Qubì - racconta le vicissitudini di una compagnia di donne che tornano in teatro, dopo mesi di assenza dal palcoscenico, per fare le prove di uno spettacolo con protagonista Ophelia, personaggio dell’“Amleto”, attraverso la formula del "teatro nel teatro".
Ophelia - framedivision - Qu.bì

Il teatro torna a teatro, raccontandosi. Lunedì 18 ottobre alle 19 – e in replica alle 21 –, infatti, andrà in scena al Théâtre De La Ville di Aosta “Ophelia”, produzione targata framedivision in collaborazione con Qubì e con il contributo della Regione Autonoma Valle d’Aosta.

Lo spettacolo racconta le vicissitudini di unacompagniadi donne che ritornano in teatro, dopo mesi di assenza dal palcoscenico, per fare le prove di uno spettacolo – prossimo al debutto – la cui protagonista è Ophelia, personaggio dell’“Amleto”, scritto tra il 1600 e il 1602 dal grande drammaturgo inglese William Shakespeare.

Ophelia è innamorata di Amleto, principe di Danimarca, che nega il suo amore per proteggerla dagli intrighi di Palazzo. L’incompiutezza di questa relazione e l’uccisione di suo padre condurranno la donna alla follia che finirà la sua esistenza in un corso d’acqua.

In scena le attrici si scambieranno a turno l’abito del personaggio, i loro corpi e le loro voci occuperanno lo spazio scenico per raccontare la storia di Ophelia. Diversi saranno i caratteri che verranno fuori dalle diverse interpretazioni: da quella più vicina alla tradizione shakespeariana, a quella più impegnata politicamente e più legata ad uno sguardo contemporaneo. L’azione si consuma nella dimensione della macchina metateatrale, ovvero quella del “teatro nel teatro“.

Lo spettacolo

Ophelia

Drammaturgia Paola Zaramella e Gilles Cheney
Regia Paola Zaramella
con Alexine Dayné e Loredana Iannizzi
Luci M-Lab Audio Luci Video
Residenza/prove Fumasoli
Immagini e comunicazione Alessio Zemoz

Il biglietto ha prezzo di 12 euro. Per assistere allo spettacolo è richiesta la prenotazione, inviando una mail all’indirizzo info@framedivision.com o telefonando al 338 4542654.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.