“Monterosa Classica” porta Giorgio Costa a Brusson

Per la rassegna Monterosa Classica, martedì 2 agosto presso la Chiesa di San Maurizio in Brusson alle 21.00, il pianista Giorgio Costa sale sul palco con un emozionante recital, tra Bach, Shubert e Chopin.
Giorgio Costa al pianoforte

Continuano gli appuntamenti della rassegna Monterosa Classica, con un cartellone nel quale i grandi nomi della musica si esibiscono a fianco di giovani talenti con un obiettivo: rendere la musica classica alla portata di tutti valorizzando al contempo i territori e i luoghi che la ospitano. Il prossimo concerto è previsto per martedì 2 agosto presso la Chiesa di San Maurizio in Brusson alle 21.00, dove il pianista Giorgio Costa salirà sul palco per un emozionante recital.

Il concerto comincerà con due corali di Bach Schafe können sicher weiden, (Le pecore possano pascolare in sicurezza) e Jesus bleibet meine Freude (Gesù rimarrà la mia gioia), scritto per una festa di compleanno, quella di Cristiano Duca di Sassonia-Weissenfels, che è forse uno dei brani più noti del compositore ed è rimasto inedito fino alla sua morte.

La parte seguente è un viaggio attraverso le più celebri musiche romantiche. Si inizia con gli Improvvisi postumi di Schubert – due delle pagine più intense ed eteree dell’intero romanticismo musicale. Per concludere due Notturni, nei quali Chopin esprime un carattere pianamente elegiaco, sentimentale e ove talvolta la frase assume l’aspetto quasi di un declamato lirico, e due Ballate, la prima e la terza, la cui bellezza si esprime appieno nello straordinario e personale linguaggio, nel cantare appassionato e in quella specie di malia che riesce a stuzzicare la fantasia di tutti.

 

La rassegna Monterosa Classica è organizzata dalla cooperativa Musica & muse con il sostegno del Consiglio Valle della Regione Valle d’Aosta. L’ingresso ai concerti è libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.