Alla Saison va in scena lo spettacolo “Edipo re, una favola nera”

La storia di Edipo, l'eroe tragico per antonomasia, sarà proposta in una versione moderna e rielaborata sabato 24 febbraio, alle 20.30, al Teatro Splendor di Aosta.
Edipo Re una favola nera Foto di Lorenzo Palmieri

Nell’ambito della Saison Culturelle, sabato 24 febbraio, alle 20.30, va in scena lo spettacolo teatrale “Edipo re, una favola nera” (75min atto unico). La celebre opera che affonda le radici nella mitologia greca viene presentata al Teatro Splendor di Aosta nella versione rielaborata e diretta da Ferdinando Bruni e Francesco Frongia. Quello proposto è un viaggio visionario che attraverso una prospettiva contemporanea fonde recitazione, musica e canto.

Ferdinando Bruni e Francesco Frongia propongono un’interpretazione moderna del mito, in cui gli spettatori saranno invitati a meditare sulla natura ciclica del destino e sul peso di ogni scelta umana. La storia di Edipo, l’eroe per antonomasia, si diventa il pretesto per indagare tematiche universali come il conflitto tra libero arbitrio e destino e l’inevitabile confronto con i propri lati oscuri. In questo modo la tragedia greca si dimostra, nonostante il passare del tempo, ancora capace di generare riflessioni intorno a questioni esistenziali.

I costumi, ideati da Antonio Marras e realizzati da Elena Rossi e Ortensia Mazzei, insieme alle maschere di Elena Rossi, generano un’atmosfera quasi sciamanica, che trasporta il pubblico in una dimensione onirica. La decisione di affidarsi a un cast esclusivamente maschile, composto da Edoardo Barbone, Ferdinando Bruni, Mauro Lamantia e Vincenzo Grassi, rappresenta una scelta artistica che distacca la rappresentazione da qualsiasi inclinazione realistica.

Le prevendite per “Edipo re, una favola nera” sono acquistabili online sul sito WebTic, nella sezione dedicata alla Saison Culturelle. Lo spettacolo è incluso negli abbonamenti TUTTOTEATRO e SIPARIO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte