Allo Splendor lo spettacolo per bambini “Sonia e Alfredo, un posto dove stare”

Nello spettacolo, in scena sabato 17 febbraio alle 17, due attori/animatori danno vita ai personaggi di Sonia e Alfredo attraverso il teatro d'ombre.
sonia e alfredo un posto dove stare - Saison Culturelle (ph. Serena Groppelli)

Nell’ambito della Saison Culturelle Spectacle 2023/2024, sabato 17 febbraio, alle 17, va in scena allo Splendor lo spettacolo teatrale “Sonia e Alfredo, un posto dove stare“. Lo spettacolo d’ombre, ideato per i bambini ma capace di catturare anche gli adulti, si ispira ai due libri di Catherine Pineur, “Va-t’en, Alfred!” e “T’es là, Alfred”.

Al centro del racconto, portato in scena da due attori/animatori (Deniz Azhar Azari e Tiziano Ferrari), ci sono temi come l’amicizia, la solidarietà, l’accoglienza e il coraggio di esplorare l’ignoto, interpretati con delicata intensità. Alfredo è un personaggio misterioso alla ricerca di un luogo da chiamare casa, mentre Sonia vive isolata in una casa nel bosco, circondata da tutto ciò che le serve. La loro amicizia nasce da un semplice gesto di accoglienza, evolvendosi in un legame significativo che cambierà le loro vite. Quella tra Sonia e Alfredo è nata con l’offerta di un caffè, poi di un altro, e di un altro ancora, e così è diventata intensa e profonda. Ma un mattino Alfredo non c’è più. Sonia lo cerca prima sorpresa e poi preoccupata, così preoccupata che trova il coraggio di allontanarsi dalla sua casa per andare a cercarlo.Dove sarà andato Alfredo?

Sonia e Alfredo, racconta una storia semplice, dolce e commovente, di amicizia e solidarietà con poche ed essenziali parole e con figure dal tratto semplice ma potentemente evocativo. Figure che sullo schermo bianco del teatro d’ombre, grazie alla presenza di due attori/animatori, si caricano di vita e diventano personaggi capaci di farsi interpreti, con gesti elementari e toccante sobrietà, dei grandi temi della vita.

Lo spettacolo è fuori abbonamento. Le prevendite sono disponibili sul sito WebTic nella sezione dedicata alla Saison Culturelle. Per maggiori informazioni, visitare il sito ufficiale della rassegna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte