“This is Us” la Cittadella dei Giovani porta in un festival le sue attività più riuscite

"This is Us" comincia venerdì 15 settembre con i "Next Step days" gli incontri organizzati in collaborazione con il Comune di Aosta dedicati ai giovani. Sabato 16 e domenica 17 torna RIZOMI, un workshop aperto a tutti di musica albanese con l’artista Jakova Bardh.
Ahppperò Fonzarellis in Cittadella dei Giovani

This is Us“, un festival ricco di appuntamenti per restituire, in modo inclusivo, una panoramica delle attività svolte e di tutto ciò che è stato creato durante questi anni di gestione della Cittadella dei Giovani. A pochi mesi dalla fine della gestione attuale della Cittadella, il gruppo di gestione ha voluto restituire alcuni progetti in un festival articolato in tre weekend di settembre, a partire da venerdì 15 con i Next Step days per concludersi poi a fine mese, con il fine settimana del 30 settembre e 1° ottobre con la partecipazione all’Edileco RUN24. Gli eventi spaziano tra discipline artistiche, dialogo e informazione in un’esperienza emozionante e coinvolgente che vuole unire i giovani partecipanti ai progetti che hanno riempito di energia e di significato questi anni di gestione della Cittadella.

Gli eventi in calendario emergono dai progetti che si sono distinti per partecipazione e longevità come The Cypher, Rap Lab e Check it Out dedicato alle attività di street dance e il mondo urban. Ci sarà Cittadella Visions con i suoi partecipanti che condivideranno le esperienze di scambio, e l’organizzazione di eventi e svago, vissute durante il percorso di progettazione partecipata. Per i progetti musicali ci saranno Rizomi e il classico Anita. Per il teatro, invece, torna Respect – il coraggio di avere paura, la produzione teatrale multidisciplinare di Cittadella sui temi della legalità. Infine, un progetto “ospite” di Cittadella creato nell’ambito della collaborazione con Cactus Youth Film Festival/Cactus Lab: l’Escape room curata dai partecipanti al progetto “Boost Your Event“.

Il programma del primo weekend di “This is Us”

Il 15 e il 16 andranno in scena i Next Step Days, due giornate di workshop e incontri sulle politiche giovanili promossi dal Comune di Aosta e in collaborazione con Cittadella dei Giovani. Si comincia venerdì alle 15 con un pomeriggio dedicato ai ragazzi tra i 16 e i 29 anni; il workshop di progettazione dinamica propone uno spazio per discutere e contribuire allo sviluppo culturale, sociale e artistico di Aosta. Verranno raccolte idee, proposte ed evocazioni per disegnare insieme il futuro degli spazi urbani dedicati ai giovani. Il giorno successivo, sabato 16 settembre alle 9, le riflessioni saranno presentante al pubblico durante la conferenza “Politiche giovanili e spazi urbani: una nuova visione” aperta a tutti gli interessati e agli enti del terzo settore. Entrambi gli eventi saranno seguiti da Samuele Tedesco, l’assessore all’istruzione, alla Cultura e alle Politiche Giovanili del Comune di Aosta. L’evento è libero, nessuna prenotazione necessaria.

Locandina Rizomi
Locandina Rizomi

Il secondo progetto protagonista del fine settimana sarà RIZOMI sotto forma di workshop di musica della tradizione albanese, condotto dal musicista Jakova Bardh. Si comincia sabato 16 settembre, dalle 10 alle 18, con il laboratorio insieme all’artista, il momento di laboratorio si ripeterà anche domenica 17 settembre dalle 10 alle 17 per poi sfociare in una performance live di restituzione al pubblico, a partire dalle 18 nel teatro di Cittadella. Il laboratorio, aperto a tutti i musicisti, consentirà ai partecipanti di portare il proprio strumento per sperimentarsi e confrontarsi con le sonorità e i ritmi tradizionali albanesi, offrendo un’esperienza unica di immersione culturale e musicale.

Jakova Bardh, nato in una famiglia di musicisti di talento, vanta una ricca esperienza nel campo della musica, albanese e non solo. Con una formazione che spazia dalla fisarmonica al pianoforte, Bardh si è esibito in tutto il mondo e ha collaborato con artisti di fama internazionale. La sua dedizione all’insegnamento e la promozione della musica albanese gli è valsa il prestigioso Premio Madre Teresa nel 2010.

Le iscrizioni sono aperte anche agli uditori, cioè coloro che non vogliono partecipare attivamente come musicisti ma assistere alle prove, confrontarsi con i partecipanti e con la cultura musicale albanese. La partecipazione è gratuita ma i posti sono limitati. Per partecipare è possibile prenotare direttamente sul sito www.cittadelladeigiovani.it o su www.fondazionemusicalevda.it

 

Per ulteriori informazioni è possibile contattare la cittadella dei Giovani a info@cittadelladeigiovani.it oppure al numero fisso 0165 35971.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte