Printemps Théâtral, sul palco “Lo Trèn” di Verrayes e “La Compagni dou Beufet” di Arnad

Le due compagnie si esibiranno sabato 21 aprile, alle 21, sul palco del teatro Splendor portando rispettivamente le pièce “Lo pou de la Tsampagne” e “Qui e tsemize”.
Lo Trèn di Verrayes in scena P T

Sabato 21 va in scena il penultimo appuntamento del Printemps Théâtral, la rassegna di teatro in patois organizzata dalla Fédérachòn Valdoténa di Téatro Populéro (FVTP) e sostenuta dalla Regione Autonoma Valle d’Aosta che si inserisce nella programmazione a fianco della Saison Culturelle 2022/2023

La serata si aprirà alle 21 con le compagnie “Lo Trèn” di Verrayes e “La Compagni dou Beufet” di Arnad . La prima porterà sul palco dello Splendor la pièce Lo pou de la Tsampagne”  (Il gallo di Champagne) seguita dalla compagnia di Arnad con Qui e tsemize(Culo e camicia). Come per gli spettacoli precedenti, la serata sarà animata dalle musiche di Nicolò Bignotti, Vincent Gerbore e Matteo Fonte.

Lo Trèn

Quest’anno Lo Trèn, nato nel 1993 per volontà di Giuliana Cerise, festeggia i suoi primi 30 anni. Dopo la grande alluvione del 2000, che distrusse molto materiale, il gruppo dovette prendersi una pausa, ma nel 2006 grazie ad Elena Foudon, l’attività teatrale riprese. Nel tempo Lo Trèn ha sempre presentato spettacoli originali e di qualità con l’obiettivo di intrattenere il pubblico.

“Dopo cinque anni torniamo sul palco per festeggiare i nostri 30 anni con tanto entusiasmo che condivideremo con il pubblico – afferma Corinne Foudon, presidente di Lo Trèn dal 2022 -. Siamo contenti anche perché spegneremo le candeline con i giovani attori, tutti esordienti, che speriamo continuino la nostra passione per l’arte teatrale valdostana”.

La Compagni dou Beufet

La Compagni dou Beufet, nata il 12 gennaio 1963 e il cui nome rimanda al corno che gli antichi soffiavano per comunicare da un mayen all’altro , festeggia i suoi 60 anni. 

“Siamo molto orgogliosi della longevità e del percorso fatto finora dalla nostra compagnia grazie anche agli attori di prima – afferma Riccardo Praduroux, presidente de La Compagni dou Beufet dal 2022 -. Noi, oggi, facciamo di tutto per essere sempre all’altezza e continuare una tradizione che non riguarda solo il teatro, ma tutta la comunità di Arnad. Per onorare questo importante anniversario, stiamo pensando di organizzare un evento nel prossimo mese, che annunceremo quanto prima”.

La Compagni dou Beufet con il brano “…é apoué y et Poulinne” scritto dal gruppo stesso, è stata una delle tre compagnie insignite del decimo Premio Magui Maquignaz nel 2018.

Biglietti e costi

Quest’anno il Printemps Théâtral vede alcune novità per quanto riguarda l’acquisto dei biglietti: metà dei posti a sedere saranno acquistabili online sul sito WEBTIC nella sezione dedicata, mentre l’altra metà – e i biglietti rimasti invenduti online – saranno acquistabili la sera stessa dello spettacolo direttamente al botteghino del Teatro Splendor a partire dalle 20. Coloro che non si presenteranno entro le 21 perderanno il biglietto acquistato online.

Il costo dell’ingresso è di 10 euro a persona, 2 euro per i ragazzi minori di 14 anni e per tutti gli attori FVTP.

Calendario 

4 marzo
Le-S-Ami dou Patoué di Nus

11 marzo
La Tor de Babel (Comuni misti)
Lou Tracachemèn di Cogne

18 marzo
Le Pégno Digourdì di Charvensod
Le Digourdì di Charvensod

25 marzo 
Le Badeun de Chouéléy di Saint-Christophe
La Ville de Cordèle di Jovençan

1° aprile
Tan Pe Ri-Ye di Saint-Marcel
Le Gantaléi di Valgrisenche

15 aprile
Le Pegnou Squiapeun di Bionaz
Le Squiapeun di Bionaz

22 aprile
Lo Trèn di Verrayes 
La Compagni dou Beufet di Arnad

29 aprile
Le Beurt et Boun di Pollein
Le Béguiò di Valtournenche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte