Video 

Un nuovo avvistamento di lince nel Parco nazionale del Gran Paradiso

Le immagini della fototrappola immortalano l'animale. "Non è possibile sapere al momento se si tratta dello stesso individuo avvistato lo scorso ottobre, o se di un altro esemplare in dispersione" spiegano dal Parco nazionale del Gran Paradiso
Ambiente

Nuove immagini immortalano la lince nel Parco nazionale del Gran Paradiso. Dopo il primo avvistamento dell’ottobre 2023, nelle scorse settimane i guardaparco hanno nuovamente individuato l’animale, con un doppio passaggio in pochi giorni, accertato grazie all’ausilio di una fototrappola utilizzata per il monitoraggio dei lupi nella zona.

“Non è possibile sapere al momento se si tratta dello stesso individuo avvistato lo scorso ottobre, o se di un altro esemplare in dispersione, la Valle in cui è stata avvistata è infatti diversa.  – spiega una nota del Parco – Conferma ulteriore dei passaggi è stata la segnalazione di tracce, in corso di verifica da parte dell’Ente Parco, rilevate da una turista nella stessa zona”.

L’Ente Parco ricorda che avvistamenti, segnalazioni e segni di presenza non verificabili si sono avuti nell’area sin dagli anni ’80, ma solo con le fototrappole è stato potuto documentare con certezza il possibile ritorno della lince nel Parco nazionale del Gran Paradiso, dopo l’estinzione della specie, avvenuta agli inizi del ‘900 sulle Alpi, a causa della persecuzione dell’uomo, e solo recentemente ricomparsa in Italia, con esemplari che probabilmente provengono da Svizzera e Slovenia.

Come per il primo avvistamento l’ente ha deciso di non rendere noto il luogo esatto dell’avvistamento della Lince nel Parco nazionale del Gran Paradiso per consentire le attività del Corpo di Sorveglianza del Parco sulla ricerca di segni di presenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte