Mercoledì 12 ottobre la consueta esercitazione tecnica per l’emergenza frana “Becca di Nona”

Non coinvolgerà i cittadini ma solo le postazioni provviste di sirene.
Becca di Nona foto Roger Berthod
Comuni

A seguito dell’alluvione del 2000, le amministrazioni comunali di Charvensod e Pollein hanno predisposto – dal 2002 – un Piano di emergenza per la frana della Becca di Nona.

Ogni anno si svolge un’esercitazione che, quest’anno, si terrà mercoledì 12 ottobre a partire dalle ore 17. L’esercitazione non coinvolgerà i cittadini ma verrà effettuata esclusivamente una prova tecnica per testare le postazioni provviste di sirene, che saranno individualmente messe in stato di “preallarme” e “allarme” e faranno giungere il loro suono.

I residenti, per evitare situazioni di possibile allarme, sono stati avvisati dell’esercitazione tecnica dalle due municipalità tramite messaggi, così come comunicazioni sono state affisse nelle bacheche comunali e nelle aree interessate. Anche le Forze dell’Ordine sono state informate.

Nel 2023, così come lo scorso anno, si tornerà a coinvolgere la popolazione, predisponendo un’esercitazione operativa in ogni sua parte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Comuni
Comuni
Comuni

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte