comuni di Redazione AostaSera |

Ultima modifica: 5 Luglio 2021 12:27

Da sabato 10 luglio il centro di Cervinia diventa pedonale

Valtournenche - Il centro della nota località verrà suddiviso in 4 zone, con ingressi e uscite indipendenti e solo gli automobilisti autorizzati potranno entrarvi. Un sistema di semafori regolamenterà gli accessi.

Cervinia - Immagine di archivio

Da sabato 10 luglio scatta la pedonalizzazione di Cervinia. Il progetto, a cui l’Amministrazione comunale lavorava da tempo, ha avuto il suo ultimo via libera nell’ultimo consiglio comunale di venerdì scorso con l’approvazione del regolamento.

Il centro della nota località verrà suddiviso in 4 zone, con ingressi e uscite indipendenti e solo gli automobilisti autorizzati potranno entrarvi. Un sistema di semafori regolamenterà gli accessi. Le
zone saranno contraddistinte da un numero e da un colore: zona 1 verde (entrata da via Carrel), zona 2 gialla (entrata da via Meynet), zona 3 blu (entrata da via Brunodet), zona 4 rossa (entrata da via Maquignaz).

Rimarcando la valenza ambientale della riduzione del traffico ai piedi del Cervino, il sindaco Jean Antoine Maquignaz, durante la seduta del Consiglio comunale si è detto aperto “ad ascoltare i cittadini e le loro proposte per migliorare questa sperimentazione”.

pedonalizzazione cervinia
pedonalizzazione cervinia

Agli ingressi delle 4 zone verranno collocate le sculture in legno di alcuni animali tipici della zona, un modo per diffondere la conoscenza della fauna selvatica. La prima di queste installazioni, la famiglia di caprioli, in omaggio al Cantico dei Cantici, è già posizionata davanti alla chiesa; nei prossimi giorni saranno installate le successive sculture. L’ingresso 2 avrà come simbolo un cervo, il 3 un camoscio, il 4 alcuni stambecchi, tutti a dimensioni reali.

Il regolamento approvato dal Consiglio comunale prevede che i proprietari di alloggi o box potranno entrare nelle zone a traffico limitato, come pure chi dovrà eseguire opere di manutenzione negli stabili. Le strutture ricettive dovranno comunicare alla polizia locale i nomi degli ospiti e le targhe delle auto in modo che solo gli autorizzati possano entrare.

Durante la seduta dell’Assemblea cittadina è arrivato anche un appello all’Amministrazione regionale per una legge che regoli il transito delle mountain bike durante la stagione estiva: “Sono stati investiti milioni di euro per il trasporto delle bici sulla funivia, ma non vi è una legge che ne regolamenti il transito. Abbiamo aderito al bando Gal che prevede la realizzazione dell’itinerario cicloturistico (la Ciclovia del Cervino) ma non esiste una norma che disciplini quanto realizzeremo”.

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Non daremo mai i tuoi dati a terzi e ti promettiamo che non ti disturberemo inutilmente e che non ti faremo mai perdere tempo.


Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista, cliccando nel link che trovi al fondo di ogni mail che ti inviamo. Per avere tutte le informazioni a proposito della nostra "policy" in termini di privacy, puoi andare sul nostro sito www.aostasera.it

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing: significa che è lo strumento con cui ti mandiamo le mail. Cliccando qui sotto su "Mi iscrivo", confermi di essere al corrente del fatto che gestiremo le informazioni che ci hai lasciato qui attraverso Mailchimp. Se voi scoprire di più sulla Privacy Policy di Mailchimp, clicca qui

Commenta questo articolo