Cronaca di Christian Diémoz |

Ultima modifica: 26 Marzo 2021 17:12

Al traforo del Gran San Bernardo scoperti quest’anno 35mila euro non dichiarati

Saint-Rhémy-en-Bosses - Erano nascosti tra i bagagli, sulle auto e nei vestiti delle persone in transito alla frontiera tra Italia e Svizzera, controllate dall'Agenzia Dogane e Monopoli e dalla Guardia di finanza. Riscontrate anche altre violazioni.

ADM Gran San BernardoLa valuta scoperta nei controlli.

Valuta non dichiarata per 35mila euro. A scoprirla, nei controlli svolti nei primi mesi del 2021 al traforo del Gran San Bernardo (confine tra Italia e Svizzera), i funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli, in collaborazione con i militari della Guardia di finanza.

Le banconote erano occultate tra i bagagli delle persone, nei vestiti e nelle auto sottoposte a verifica. Tutti i trasgressori hanno scelto di avvalersi della possibilità di poter pagare, sul momento, la sanzione amministrativa minima.

Dai controlli sono poi emerse anche altre violazioni, culminate nel sequestro di “hashish” e di un centinaio di sigari destinati al contrabbando e di una mannaia (in quest’ultimo caso è scattata la segnalazione alla Procura di Aosta, competente per territorio), nonché nel rinvenimento di assegni senza luogo e data di emissione, che sono stati assoggettati a imposta di bollo.

“I risultati raggiunti – si legge in una nota – dimostrano l’efficacia del lavoro dell’Agenzia dogane e monopoli e della Guardia di finanza che operano in totale sinergia ai valichi di confine e sono prova del costante impegno volto a garantire il rispetto della normativa doganale e unionale”.

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Non daremo mai i tuoi dati a terzi e ti promettiamo che non ti disturberemo inutilmente e che non ti faremo mai perdere tempo.


Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista, cliccando nel link che trovi al fondo di ogni mail che ti inviamo. Per avere tutte le informazioni a proposito della nostra "policy" in termini di privacy, puoi andare sul nostro sito www.aostasera.it

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing: significa che è lo strumento con cui ti mandiamo le mail. Cliccando qui sotto su "Mi iscrivo", confermi di essere al corrente del fatto che gestiremo le informazioni che ci hai lasciato qui attraverso Mailchimp. Se voi scoprire di più sulla Privacy Policy di Mailchimp, clicca qui

Commenta questo articolo