Cronaca di Christian Diémoz |

Ultima modifica: 10 Settembre 2019 10:21

Al volante ubriaco, arrestato l’automobilista che ha investito un pedone ad Antey

Aosta - L'uomo, Giuseppe Aggio, 64 anni, carrozziere di Châtillon, ora accusato di omicidio stradale, è risultato avere un tasso alcolemico superiore a 1,5 grammi per litro (tre volte il limite consentito). La vittima è Michele Di Mattia, 93 anni, residente a Torino.

La sede della Compagnia Carabinieri di Châtillon/Saint-Vincent.

Positivo all’etilometro, cui è stato sottoposto dopo l’incidente. Così, l’automobilista che nel tardo pomeriggio di ieri, venerdì 2 agosto, ha investito, uccidendolo, il 93enne Michele Di Mattia ad Antey-Saint-André è stato arrestato per omicidio stradale dai Carabinieri della Stazione di Breuil-Cervinia, intervenuti con i colleghi del Nucleo Operativo Radiomobile. Giuseppe Aggio, 64 anni, carrozziere di Châtillon, è risultato essere al volante con tasso alcolemico superiore a 1,5 grammi per litro (oltre tre volte il limite consentito dalla norma).

La vittima, residente a Torino, era nella Valtournenche per un periodo di vacanza. L’incidente è avvenuto in località Filley, lungo la strada regionale 46. Secondo quanto ricostruito dagli uomini dell’Arma, l’anziano ha attraversato la strada sulle strisce pedonali, quando è stato urtato e trascinato per diversi metri dall’utilitaria condotta dall’arrestato, che procedeva verso valle. Il 118 è intervenuto con ambulanza ed elicottero, ma per il pedone non c’è stato nulla da fare.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>