Bancarotta e truffa per quasi tre milioni: due indagati

Si tratta dei legali rappresentanti, all’epoca dei fatti, di diverse società del settore immobiliare, con sede ad Aosta, per cui è stato disposto l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Avrebbero distratto somme sia attraverso operazioni, sia con prelievi dai conti correnti.
Guardia di Finanza
Cronaca

Bancarotta fraudolenta continuata ed aggravata e truffa aggravata sono i reati che la Procura di Aosta contesta a due legali rappresentanti (Roberto Noventa, 58 anni di Aosta,  e Roberto Invernizzi, 57 di Rho) , all’epoca dei fatti, di diverse società operanti nel settore immobiliare, con sede nel capoluogo regionale. Nei loro confronti è stata disposta, con altrettante ordinanze notificate nelle scorse ore, la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Secondo le indagini, coordinate dal pm Luca Ceccanti e svolte dall’aliquota della Guardia di finanza della Sezione di polizia giudiziaria presso la Procura della Repubblica, gli indagati, nel corso degli anni, avrebbero distratto somme di denaro dell’importo complessivo di quasi tre milioni di euro, sia attraverso operazioni tra le diverse società, sia mediante prelevamenti diretti dai conti correnti sociali.

La maggior parte dei fatti contestati si riferisce agli anni 2012-2013.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca
Cronaca