Cade sul Cervino e precipita: morto alpinista polacco 26enne

La vittima stava scendendo dalla vetta, assieme ad un compagno: i due non erano legati. L’incidente, sul versante svizzero della montagna, è avvenuto a 4.003 metri, subito dopo aver lasciato il rifugio Solvay.
Il versante elvetico del Cervino.
Cronaca

Un alpinista polacco di 26 anni è morto sul versante svizzero del Cervino, cadendo durante la fase di discesa dalla vetta, poco dopo aver lasciato il rifugio Solvay, a 4.003 metri. Il ragazzo procedeva con un compagno, in direzione del bivacco Hörnli (a 3.260 metri). I due non erano legati e la vittima è precipitata per diverse centinaia di metri, sulla parete est della montagna.

Sul luogo sono intervenuti i soccorritori di “Air Zermatt”, ma per lo scalatore non c’era più nulla da fare. L’incidente risale a lunedì scorso, 7 settembre, attorno alle 8 del mattino (gli alpinisti avevano trascorso la notte al rifugio e stavano riprendendo la discesa), ma soltanto ieri la Polizia cantonale del Vallese ha concluso le procedure di riconoscimento formale dell’alpinista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca