Cerca di passare la frontiera con 68 ovuli di cocaina. Li aveva ingoiati

John Obuka, di 39 anni, cittadino nigeriano residente a Padova è stato fermato al tunnel del Monte Bianco. L’uomo è così stato portato in ospedale, dove dalle radiografie si vedeva chiaramente che aveva ingerito degli ovuli.
Gli ovuli di cocaina ingerita
Cronaca

I carabinieri del nucleo investigativo e del radiomobile di Aosta hanno arrestato John Obuka, di 39 anni, cittadino nigeriano residente a Padova.
L'uomo, incensurato e in regola con i documenti, è accusato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.
L'immigrato è stato fermato, dai carabinieri, alle quattro della mattina di lunedì scorso, al traforo del Monte Bianco alla guida della sua Opel Astra.
Obuka stava entrando in Italia e, a insospettire i militari, è stato il suo nervosismo. A quel punto è iniziato un controllo minuzioso. Ma le perquisizioni personali e del mezzo hanno dato esito negativo. L'uomo è così stato portato in ospedale, dove dalle radiografie si vedeva chiaramente che aveva ingerito degli ovuli.

L'extracomunitario, che lavora come operaio, è stato così tenuto in osservazione per ventiquattro ore all'ospedale regionale Umberto Parini. Dopo le cure mediche, l'uomo ha espulso 68 ovuli di cocaina per un totale di 793 grammi.
L'uomo ora si trova nel carcere di Brissogne a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca