“Chi l’ha visto?” torna a parlare della donna scomparsa a Valtournenche

Il programma condotto da Federica Sciarelli ha dedicato un servizio al caso di Anna Agnieszka Sobczuc, la 46enne allontanatasi da Cervinia il lunedì di Pasquetta. Il compagno Giorgio ha paura che qualcuno possa averla portata via.
CCTV Cervinia
Cronaca

“Torna. Chiama qualcuno. Chiamami. Ci sono tanti amici che ti cercano. Tanti che ti vogliono bene. E tu lo sai”. Sono le parole rivolte dal compagno Giorgio – durante la puntata di “Chi l’ha visto” della serata di ieri, mercoledì 4 maggio – ad Anna Agnieszka Sobczuc, la donna di 46 anni con cui conviveva, scomparsa il lunedì di Pasquetta, il 18 aprile scorso, a Cervinia (Valtournenche).

La trasmissione condotta da Federica Sciarelli, dopo un primo appello la scorsa settimana, è tornata ad occuparsi del “caso” valdostano, dedicandogli un servizio girato in Valle. La coppia era nella località ai piedi del Cervino per lavorare in un albergo. Lui è cuoco da 25 anni e lei “aiuta tantissimo, ha iniziato a lavare i piatti ed è finita come primo cuoco, si può dire. Appena io mi fermo, continua lei. Due cuori e una cucina”.

Dal reportage emerge che Anna, nel giorno dell’allontanamento, esce di casa dopo mezzogiorno, dicendo a Giorgio che andrà a Brescia, dove hanno un appartamento, ma non prende le chiavi e nemmeno il caricabatterie. Il telefono che porta con sé è spento ed ha solo 200 euro. Tutti i suoi averi sono rimasti nel monolocale di Cervinia: si mette in movimento con solo una borsa, la piastra per i capelli e un coniglietto di peluche. Un regalo del convivente, con la testa che sbuca dalla borsa.

L’ultima traccia visibile è legata alla telecamera di un pub, che la riprende con passo svelto alle 12.30. Il compagno nega che avessero litigato, ma “era stanca, stressata, non riusciva a connettere. Era molto spaesata. Ho cercato di fermarla. Non c’è stato verso”. Dopo quel fotogramma, la ricostruzione, attraverso alcune testimonianze, è che la donna abbia “fatto avanti-indietro diverse volte da Cielo Alto”, poi dopo qualche momento su una panchina ha preso il bus per Châtillon.

L’autista del mezzo, intervistato, la riconosce nelle foto, senza esitazioni, anche per la giacca rossa. Era l’ultima corsa della giornata, quella delle 19.15. Il conducente, una volta scesa dal mezzo nel fondovalle, nota però che non si dirige verso la stazione ferroviaria. “Saliva verso il centro di Châtillon – dice – poi non l’ho più vista”. E’ l’ultima sua notizia concreta, risalente alle 20.30.

“Cosa ha fatto Anna? Si è incamminata a piedi, o ha chiesto un passaggio a qualcuno?”, si chiede l’inviata di “Chi l’ha visto?”. Giorgio ha paura: “Si fida di tanti. Di troppe persone. Non si deve fidare. Ci sono persone un po’ cattive, anche”. Il suo timore è che “abbia fermato qualche macchina per farsi aiutare e se l’abbiano portata” via. Quindi, l’appello alla donna, nella speranza che fosse davanti al video in quel momento.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca