Denunciato un giovane di Hône trovato con un chilo di funghi allucinogeni

Da alcune settimane i carabinieri lo stavano controllando, perché avevano il sospetto che spacciasse. All’inizio dell’estate lo hanno fermato a Hône, e addosso gli hanno trovato alcuni funghi allucinogeni.
I funghi allucinogeni
Cronaca

Da alcune settimane i carabinieri lo stavano controllando, perché avevano  il sospetto che spacciasse. All’inizio dell’estate lo hanno fermato a Hône, e addosso gli hanno trovato alcuni funghi allucinogeni.

A quel punto sono andati a casa di J.B., di 22 anni, e nel frigorifero hanno trovato oltre un chilogrammo di funghi allucinogeni, Sclerotia Atlantis, comprati probabilmente su internet  (infatti, in alcuni paesi la vendita è legale).

In Italia, invece, si tratta di una sostanza vegetale inserita sulle tabella ministeriali come sostanze
stupefacenti. In questo caso, il principio attivo era di nove volte superiore rispetto a quelli che si trovano comunemente, come riscontrato dalle analisi di  laboratorio fatte fare dai carabinieri.

Secondo i militari, i funghi, già suddivisi in dosi sarebbero stati venduti sul  mercato valdostano.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte