Donna anziana truffata. Le hanno rubato 2000 euro

Questura "Ricordiamo agli anziani di non aprire mai la porta agli estranei, ma di chiamarci subito". Anziana truffata ad Aosta da una donna che si è spacciata per un controllore di banconote false.
Cronaca
Ha bussato alla porta di un’anziana signora di Aosta, e si è presentata come un’addetta al controllo delle banconote. La donna l’ha così fatta entrare, credendo alle parole di questa gentile signora, ben vestita e ben educata di circa 40 anni. Invece, si trattava solo di una truffatrice, che è riuscita a sottrarre alla donna circa 2 mila euro. L’episodio si è verificato nella tarda mattinata di mercoledì 7 maggio, ad Aosta.
Con la vecchia scusa di controllare se le banconote erano false, è riuscita a vedere dove l’anziana signora teneva i soldi. E poi, è entrato in gioco il complice, che ha suonato il campanello e ad aprire proprio la truffatrice. I due malviventi si sono fatti offrire il caffè, poi la donna ha chiesto se poteva andare in bagno. L’anziana è rimasta così a parlare con il ragazzo, mentre la truffatrice è entrata in camera da letto e si è impossessata di tutti i soldi. Poi, se ne sono andati. Ad accorgersi del furto, subito dopo, la donna stessa che ha immediatamente chiamato la polizia.
 
"Ricordiamo agli anziani" – spiegano dalla questura – "di non aprire mai la porta agli estranei, neppure a coloro che dicono di fare parte di associazioni di volontariato, ma di chiamarci subito. Non disturbano, noi interveniamo subito e se si tratta di malintenzionati possiamo intervenire in maniera tempestiva. E, poi, se si viene truffati, non bisogna vergognarsi, ma andare immediatamente a sporgere denuncia".

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca