Due anni di reclusione, per bancarotta fraudolenta, a Luciano Gagliardi

I fatti contestati risalgono agli anni 2002-2006. Per l'accusa Gagliardi nonostante il fallimento della sua società, avrebbe distratto 77 mila euro provenienti dagli affitti di due immobili, invece di utilizzare gli utili per pagare i creditori.
Cronaca
Il tribunale di Aosta, presieduto da Anna Bonfilio, ha condannato a 2 anni di reclusione, per bancarotta fraudolenta, Luciano Gagliardi, di 69 anni, di Aosta. Secondo l'accusa, rappresentata dal pm Pasquale Longarini, Gagliardi, difeso dall'avvocato Roberto Latini del foro di Aosta, nonostante il fallimento della sua società, avrebbe distratto 77 mila euro provenienti dagli affitti di due immobili, invece di utilizzare gli utili per pagare i creditori.
I fatti contestati risalgono agli anni 2002-2006. Per la difesa, l'imputato non ha mai voluto creare un pregiudizio ai creditori del fallimento, in quando i due edifici in questione erano già stati pignorati e nulla avevano a che vedere con il fallimento.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca