Folla all’après-ski, niente mascherine, né distanze: chiuso locale sulle piste a Cervinia

Si tratta del “Love Cervinia”, a Plan Torrette. La violazione è stata rilevata dagli agenti in servizio nel comprensorio, durante i controlli in occasione della chiusura degli impianti. Oltre alla sospensione per cinque giorni dell’attività è scattata anche la sanzione amministrativa.
Love Cervinia
Cronaca

Un bar-ristorante sulle piste da sci ai piedi del Cervino, a Plan Torrette (Valtournenche), è stato chiuso dalla Polizia di Stato per cinque giorni, a seguito dell’accertamento del mancato rispetto delle misure per il contrasto della diffusione del Covid-19.

Si tratta del “Love Cervinia”, dove gli agenti in servizio nel comprensorio, durante i controlli in occasione della chiusura degli impianti, hanno rilevato negli scorsi giorni la presenza di numerose persone “che ballavano a stretto contatto fisico, consumando alimenti e bevande, – si legge in una nota – senza indossare i dispositivi di protezione individuale, né rispettando la necessaria distanza interpersonale”.

Il gestore, aggiungono dalla Questura, “oltre a non impedire” tale situazione (testimoniata anche da un video caricato sul profilo social del bar-ristorante) “continuava a diffondere musica ad alto volume mediante l’impianto audio installato nel dehors del locale”. Oltre alla chiusura, il titolare è stato sanzionato anche amministrativamente, con la contestazione della violazione, che prevede il pagamento di una somma da 400 a 1.000 euro.

2 risposte

  1. Continuiamo a darci la zappa sui piedi….intanto svizera e francia si prendono i nostri turisti… E FANNO BENISSIMO …noi abbiamo il governo dei migliori..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte