Riaperta la strada regionale di Valtournenche, chiusa ieri per una frana

La colata detritica è caduta in serata in frazione Singlin a Valtournenche. Le imprese attivate dal Comune hanno lavorato nella notte per ripristinare la viabilità.
Frana Valtournenche
Cronaca

E’ stata riaperta nella notte, prima a senso unico alternato e poi nei due sensi di marcia, la strada regionale per Valtournenche dove ieri sera, lunedì 14 agosto, a seguito dei forti temporali abbattutisi sulla regione, era caduta una frana da un ruscello in frazione Singlin.

“La situazione è sotto controllo” evidenzia il vicesindaco Massimo Chatrian.

A presidiare la strada sono i Carabinieri e il Corpo forestale, intervenuti già in serata assieme alla Protezione civile e agli amministratori del comune.

Nessuna persona è rimasta coinvolta dall’evento, così come non si registrano danni a cose. Ditte specializzate si sono messe fin da subito al lavoro per riaprire la strada nella notte, a senso unico alternato, intorno alla mezzanotte e poi nei due sensi di marcia alle 3.30 del mattino.

“Stiamo intervenendo per riportare tutto alla normalità” spiegava ieri il vice sindaco di Valtournenche Massimo Chatrian. “La chiusura della strada è avvenuta a titolo precauzionale”.

In mattinata è previsto un sopralluogo dei tecnici della Regione per verificare il versante.

Confermati tutti gli eventi di Ferragosto, impianti di risalita in funzione

Cervino Ski Paradise informa che tutti gli eventi in programma a Breuil-Cervinia si svolgeranno regolarmente, inclusa la sfilata dei maestri di sci e delle guide alpine, tradizionale appuntamento di metà agosto. Gli impianti di risalita del comprensorio sono regolarmente in funzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte