Furti di ponteggi in cantieri della Plaine, tre denunciati

La Squadra Mobile della Questura ha messo a fuoco un “modus operandi” ricorrente, per cui il materiale sottratto veniva spostato in un deposito a disposizione della banda, che lo rivendeva sul mercato rumeno.
Cronaca

Tre persone, tra luglio e i primi giorni di agosto, sono state denunciate dalla Polizia, perché ritenute responsabili di almeno quattro furti in cantiere, avvenuti negli ultimi due mesi nella Plaine di Aosta. A loro la Sezione furti della Squadra Mobile della Questura è risalita attraverso indagini che hanno messo in luce il “modus operandi” ricorrente del gruppo.

Nei cantieri presi di mira veniva sottratto del materiale edile, in particolare ponteggi completi di cavalletti e puntelli da armatura. Beni di natura “sensibile” per le imprese in questo periodo, visti i numerosi interventi favoriti da una serie di bonus fiscali (dato cui, in Valle, si aggiunge che questa è la stagione da sfruttare per procedere).

Utilizzando un camion, il bottino veniva quindi spostato in un deposito a disposizione della banda. Dopodiché, stando a quanto ricostruito dagli agenti diretti dal Commissario capo Francesco Filograno, partiva la rivendita delle attrezzature sul mercato rumeno, paese di origine dei denunciati, tutti tra i 30 e i 50 anni.

Un’attività che, secondo gli inquirenti, consentiva “notevole profitto, anche in considerazione dell’attuale difficoltà di approvvigionamento da parte delle aziende del settore”. Il materiale recuperato, perché ancora non rimpiazzato, è stato restituito alle aziende vittime dei “colpi”. Il reato per cui i tre sono stati segnalati all’autorità giudiziaria è il furto in concorso, aggravato e continuato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca