In Valle d’Aosta i reati diminuiscono del 4% e aumentano arresti e denuncie

Il questore Salvatore Aprile durante il suo discorso per celebrare i 156 anni della nascita della polizia ha posto l'attenzione sul problema della sicurezza ed ha sottolineato la maggiore presenza delle forze dell'ordine sul territorio.
Cronaca

I cittadini chiedono più sicurezza. E lo chiedono a gran voce. E proprio sulla sicurezza, il questore Salvatore Aprile, sabato 17 maggio, ha posto l'attenzione durante il suo discorso per celebrare i 156 anni della nascita della polizia. "La sicurezza partecipata – ha commentato il questore di Aostaè ormai condizione imprescindibile del vivere civile; solo ritenendo ciascuno di noi lo spazio pubblico come proprio, si riuscirà forse a vivere la collettività e a tutelarla come se fosse la propria casa e la propria famiglia".

I reati sono calati del 4% rispetto allo scorso anno, nella nostra regione, e sono sensibilmente diminuiti soprattutto i furti nelle abitazione e i reati contro il patrimonio.  Per i furti in casa si registra un calo del 34%. Eppure nonostante i dati positivi, anche i valdostani chiedono allo Stato e alle forze di polizia maggiore sicurezza. "'Crediamo molto nel concetto di prossimità – ha sottolineato Salvatore Aprile – e, per tradurlo in concreto, in quest'ultimo anno, malgrado le invariate risorse di uomini e mezzi, la Questura ha rielaborato la sua presenza sul territorio, per andare incontro alle comprensibili esigenze degli amministratori locali, interpreti attenti degli umori e disagi dei propri residenti, allargando l'attività del poliziotto di quartiere in altri punti critici del capoluogo e nei comuni della plaine".

Nel corso dell'ultimo anno, ovvero dal primo maggio del 2007 al 30 aprile del 2008, la squadra mobile ha scoperto 312 reati, a fronte dei 287 dello scorso anno. Si registra anche un incremento degli arresti in flagranza da parte della squadra volante che sono stati 67 nel 2008 (36 nel 2007) e delle persone denunciate (299 nel 2008 e 266 nel 2007). Sono stati effettuati 14.630 controlli a persone e oltre 8000 controlli a veicoli. I reati a sfondo sessuale sono diminuti passando da 5 a 1. Le volanti hanno eseguito 2347 intervneti, arrestando 27 persone e denunciandone 88. I furti, ad Aosta, sono satti 691, contro i 900 dell'anno precedente. Il totale dei reati è stato di 6004, mentre l'anno precedente erano stati 6224.

"Per prevenire e scoraggiare condotte illecite e pericolose – ha concluso il questore – sono aumentati notevolmente i controlli autostradali, sulle strade e in prossimità di discoteche e locali dove si sospetta il consumo di alcol e droghe. L'impiego ha sortito il risultato di un contenimento del fenomeno, che rimane comunque preoccupante. Nel corso dell'anno, infatti, sono state ritirate dalla stradale 499 patenti e deunciate 204 persone. Connesso all'abuso di alcol, è inoltre, un certo incremento dei casi di litigiosità e di risse, soprattutto in discoteca".

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte