Cronaca di Christian Diémoz |

Ultima modifica: 16 Maggio 2021 10:06

In viaggio malgrado l’ordine di carcerazione, arrestato al traforo del Monte Bianco

Courmayeur - L’uomo, un cittadino tunisino di 43 anni, era su un autobus assieme ad altri 24 viaggiatori. La Polizia stradale, attraverso i controlli documentali dei passeggeri, ha appurato anche irregolarità a carico di tre pakistani.

PolstradaUn controllo della Polstrada.

Con altri 24 viaggiatori era a bordo di un’autobus, fermato dalla Polizia stradale al traforo del Monte Bianco. Nell’ambito dei controlli (previsti anche dalla campagna Roadpol “Truck and bus”, in corso sul territorio nazionale) è emerso, nei suoi confronti, un ordine di carcerazione dell’autorità giudiziaria di Varese e così ai polsi di A.S., cittadino tunisino di 43 anni, sono scattate le manette. L’uomo si trova ora nel carcere di Brissogne.

Le verifiche dei documenti dei passeggeri hanno permesso agli agenti di appurare altre irregolarità, a carico di tre cittadini pakistani sul mezzo. Uno era destinatario di un provvedimento di rifiuto del permesso di soggiorno da parte del Questore di Milano, il secondo era già stato invitato alla Questura di Cuneo per regolarizzare la sua posizione in Italia e al terzo è stato ritirato il passaporto, perché rilasciato prima della richiesta di asilo.

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Non daremo mai i tuoi dati a terzi e ti promettiamo che non ti disturberemo inutilmente e che non ti faremo mai perdere tempo.


Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista, cliccando nel link che trovi al fondo di ogni mail che ti inviamo. Per avere tutte le informazioni a proposito della nostra "policy" in termini di privacy, puoi andare sul nostro sito www.aostasera.it

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing: significa che è lo strumento con cui ti mandiamo le mail. Cliccando qui sotto su "Mi iscrivo", confermi di essere al corrente del fatto che gestiremo le informazioni che ci hai lasciato qui attraverso Mailchimp. Se voi scoprire di più sulla Privacy Policy di Mailchimp, clicca qui

Commenta questo articolo