Cronaca di Christian Diémoz |

Ultima modifica: 28 Aprile 2020 15:00

Inchiesta Covid-19 al “Père Laurent”: la Procura ipotizza omicidio ed epidemia colposi

Aosta - Valutato il materiale investigativo raccolto sinora dai Carabinieri del Nas, per quanto riguarda la struttura di proprietà della Diocesi, il pm Pizzato ravvisa che la situazione dei degenti non sia stata gestita correttamente.

Ospizio Père LaurentOspizio Père Laurent

Valutato il materiale investigativo raccolto sinora, la Procura di Aosta è giunta a sostenere che, nella gestione dell’emergenza sanitaria legata al Covid-19 al “Refuge Père Laurent” di Aosta, siano stati commessi dei reati. L’inchiesta, aperta d’ufficio senza inizialmente formulare ipotesi di illeciti, diventa così per omicidio colposo plurimo ed epidemia colposa all’interno della struttura di proprietà della Diocesi di Aosta.

Per ora non risultano iscritti nel registro degli indagati. Il pm Francesco Pizzato, titolare del fascicolo sotto l’egida del Procuratore capo Paolo Fortuna, è in attesa di approfondire le modalità di gestione del “Refuge”. La tesi degli inquirenti è che la situazione dei degenti non sia stata gestita correttamente, dall’impiego dei dispositivi di protezione alla mancata adozione di misure atte a prevenire il diffondersi dell’infezione.

Allo scorso 7 aprile, dall’inizio dell’emergenza, su 122 ospitati nella casa di riposo si contavano 41 morti, di cui 18 positivi al Covid-19, 5 negativi ed altri non sottoposti a test. Tra coloro che erano rimasti in vita, 44 avevano contratto il virus e i restanti 37 no. Dagli accertamenti svolti dal Nas dei Carabinieri è inoltre emerso che la Protezione civile regionale, il 30 marzo e il 2 aprile, aveva svolto accessi nella struttura, ravvisando alcune criticità.

Dai militari sono stati compiuti, sempre nell’alveo del fascicolo aperto inizialmente da via Ollietti, anche sopralluoghi in altre strutture per persone anziane della Valle (tra l’altro, a Saint-Vincent, Doues, Aymavilles ed Aosta), nonché alla clinica Isaf di Saint-Pierre, ma ad oggi l’ipotesi di reato è relativa esclusivamente al “Père Laurent”.

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Non daremo mai i tuoi dati a terzi e ti promettiamo che non ti disturberemo inutilmente e che non ti faremo mai perdere tempo.


Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista, cliccando nel link che trovi al fondo di ogni mail che ti inviamo. Per avere tutte le informazioni a proposito della nostra "policy" in termini di privacy, puoi andare sul nostro sito www.aostasera.it

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing: significa che è lo strumento con cui ti mandiamo le mail. Cliccando qui sotto su "Mi iscrivo", confermi di essere al corrente del fatto che gestiremo le informazioni che ci hai lasciato qui attraverso Mailchimp. Se voi scoprire di più sulla Privacy Policy di Mailchimp, clicca qui

Commenta questo articolo