Sta meglio la sciatrice svedese finita contro un albero a Courmayeur

E’ ora cosciente alle “Molinette” di Torino, dov’era stata trasferita dal “Parini”, per la gravità dei traumi riportati. I chirurghi piemontesi l’hanno sottoposta ad un intervento articolato, ritenuto “senza precedenti”.
Molinette
Cronaca

E’ stata estubata oggi, giovedì 17 marzo, ed è ora cosciente, alle “Molinette” di Torino, la 42enne svedese che era stata trasferita nel nosocomio piemontese dopo un incidente sugli sci a Courmayeur, la settimana scorsa. La donna, che aveva violentemente urtato un albero, resterà precauzionalmente ancora per qualche giorno nel reparto di terapia intensiva e poi, verosimilmente all’inizio della prossima settimana, salvo complicazioni, potrà essere sciolta la sua prognosi.

Lo scorso 12 marzo, dopo 24 ore di ricovero, la paziente era stata sottoposta ad un articolato intervento, che fonti del nosocomio piemontese valutano come “molto probabilmente senza precedenti”. Nella prima parte, la Chirurgia universitaria, diretta dal professor Renato Romagnoli, aveva lavorato sul trauma addominale presentato dalla donna, in particolare sulle lesioni al fegato e ad un rene.

Erano quindi subentrati, per stabilizzare il trauma al torace, siccome la cassa risultava “afflosciata” su sé stessa, i chirurghi toracici coordinati dal professor Enrico Ruffini. La sciatrice era stata soccorsa sulle piste e trasportata dall’elisoccorso al “Parini”. Le sue condizioni erano apparse particolarmente gravi da subito, tanto che dopo una prima operazione d’emergenza era stata avviata al trasferimento alle “Molinette”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca
Cronaca