Incidenti in montagna, alpinista morto sul Grand Combin

L’uomo, un 37enne austriaco, stava scendendo dalla vetta del Combin de Valsorey, una delle cime del gruppo non lontano dal confine con l’Italia, quando è precipitato per circa 250 metri mentre attraversava un canale innevato.
Il Combin de Valsorey, teatro dell'incidente.
Cronaca

Un’alpinista è morto, attorno alle 8 di ieri, mercoledì 21 luglio, sul massiccio del Grand Combin, il gruppo montuoso in territorio elvetico non lontano dal confine con l’Italia, visibile da Aosta. L’uomo, un austriaco di 37 anni, era impegnato, assieme ad un compagno, nella discesa dalla vetta del Combin de Valsorey (4.184 mt.), quando è scivolato durante l’attraversamento di un canale innevato, precipitando per circa 250 metri e finendo su delle barre di roccia.

L’allarme, come reso noto dalla Polizia cantonale del Vallese, è stato dato dall’altro alpinista e i soccorritori, giunti sul posto (a quota 4mila metri circa) con l’elicottero di “Air Glaciers”, non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del compagno e recuperare il suo corpo senza vita. Un’inchiesta sull’accaduto è stata aperta dal pubblico ministero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte