Mercoledì ad Aymavilles i funerali del centauro morto ieri in un incidente ad Introd

Andrea Carquille, 34 anni, lascia i genitori e il fratello Arnaud, che vive a Quart. Domani, alle 18.30, alla camera mortuaria del cimitero di Aymavilles, verrà recitato il rosario.
Il municipio di Aymavilles
Cronaca

Sarà la chiesa parrocchiale di "Cristo Re" ad Aymavilles ad accogliere alle 15 di dopodomani, mercoledì 29 giugno, i funerali del 34enne Andrea Carquille, il centauro morto ieri in un incidente stradale. Il corpo del motociclista è composto alla camera mortuaria del cimitero del paese, dove domani sera, alle 18.30, verrà recitato il rosario.

L’uomo, attorno alle 18.30 di ieri, mentre era in procinto di rientrare dal motoraduno “Rabadan Bikers Festival” tenutosi a Rhêmes-Notre-Dame, ha perso il controllo della sua moto da strada lungo la regionale, ad Introd, nei pressi di un tornante, non lontano dal bivio per la val di Rhêmes e la Valsavarenche. E’ finito contro il muro a monte della curva, impattando violentemente: al personale del 118, giunto sul posto anche con l’elisoccorso non è rimasto altro da fare che constatarne il decesso.

Carquille lascia i genitori e il fratello Arnaud, di 32 anni, che risiede a Quart. Lavorava per una ditta di serramenti di Aosta ed era molto conosciuto nel paese dell’envers dove viveva. In queste ore, è ricordato non solo dalla comunità di Aymavilles, ma anche sui social network, dove alcuni degli amici che lo hanno incontrato alla manifestazione di ieri non nascondono lo sgomento. “Di questo Rabadan Bikers – scrive uno di loro su Facebook – mi porterò dietro il ricordo della tua generosità; durante il momento della raccolta fondi per ‘Bikers Against Children Abuse’, tu e i tuoi amici siete stati fra i più attivi e avete dato un contributo davvero importante. Destino ingrato”.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca
Cronaca