Patteggia tre mesi per peculato d’uso

La donna, dirigente sanitario dell'ufficio di igiene e sanità pubblica dell'Usl di Aosta, era accusata di aver utilizzato l'auto dell'azienda per spostamenti personali, come per andare dalla pettinatrice.
Tribunale di Aosta
Cronaca

Era accusata di aver utilizzato per fini privati l'auto di servizio. Per peculato d'uso e tentata truffa, Vilma Miodini, di 47 anni, di Sarre, ha patteggiato 3 mesi e 12 giorni convertiti in 3.876 euro di multa. Il processo si è svolto ieri, mercoledì 18 novembre, davanti al collegio del tribunale di Aosta, presieduto da Carlo Maria Garbellotto (giudici a latere Marco Tornatore e Davide Paladino).L'imputata, difesa dall'avvocato Nilo Rebecchi, dirigente sanitario dell'ufficio di igiene e sanità pubblica dell'Usl di Aosta, era accusata di aver utilizzato l'auto dell'azienda per spostamenti personali, come per andare dalla pettinatrice.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca